martedì 31 gennaio 2012

Camorra: latitante ricercato in Europa arrestato dopo inseguimento

Catturato il latitante Carmine Esposito, 55 anni, ricercato in tutta Europa per 2 provvedimenti restrittivi emessi dalla magistratura di Parma e Firenze. I carabinieri lo hanno arrestato a San Giorgio a Cremano, nel napoletano, mentre si aggirava per la

Trieste: scoperto riciclaggio auto grossa cilindrata, 12 arresti - video

La Polizia Stradale di Palmanova e la squadra di Polizia Giudiziaria di Trieste ha arrestato 12 persone e ne ha indagate altre 33 appartenenti a un'organizzazione criminale dedita al riciclaggio internazionale veicoli di grossa cilindrata - preferibilmente Suv di alta gamma- la cui destinazione finale, transitando per la Lituania, era la citta' di Minsk in Bielorussia. L'operazione e' stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Udine. L'organizzazione si avvaleva di procacciatori di veicoli, inseriti nel tessuto sociale e delinquenziale di varie citta' (Roma, Modena, Brescia, Foggia e Pescara), i quali, facendo leva sulle precarie condizioni economiche dei locatari dei mezzi, acquistavano i veicoli ad un prezzo conveniente, li esportavano e solo dopo ne facevano denunciare il furto ai legittimi possessori. Gli investigatori hanno inoltre accertato la falsificazione dei certificati di proprieta' e dell'atto di vendita, necessaria per l'importazione in Bielorussia. Durante l'operazione sono state effettuate 16 perquisizioni e sequestrati 11 veicoli di cui 3 in Lituania, per un valore di 440.000 euro. Fondamentale e' stata la collaborazione degli organi di polizia lituana di Vilnius e bielorussa di Minsk e del servizio Eurojust dell'Aja.



Via: Adnkronos

Sparatoria a Milano, ladri in fuga dopo furto speronano auto vigili

Un'auto con a bordo alcuni ladri, che avevano appena compiuto un furto di zanne d'elefante in pieno centro a Milano, ha speronato una pattuglia della polizia locale che la stava inseguendo. Due vigili sono rimasti feriti, ma non sarebbero gravi. Secondo quanto spiegato dalla polizia il furto è stato commesso in un negozio di antiquariato in via San Maurilio, questa mattina, intorno alle 10.30. Poco dopo in corso di Porta Romana una pattuglia della polizia locale ha intimato l'alt alla vettura, forse perché procedeva ad alta velocità, forse su segnalazione, ma la macchina, una 'Megane' con targa francese, ha accelerato dando vita a un lungo inseguimento terminato con lo speronamento della pattuglia dei vigili in viale Gorizia, in zona ticinese. I due agenti, contusi, sono scesi dalla macchina e almeno uno dei essi, dopo aver evitato l'investimento da parte dei fuggitivi, avrebbe esploso due o tre colpi di pistola. La vettura ha proseguito la fuga ed è stata poi ritrovata in un parcheggio sopraelevato di un grande magazzino Oviesse in via Gentilino. Secondo le prime informazioni, a bordo dell'auto sarebbe stata trovata parte della refurtiva, tra cui vi sarebbero anche delle zanne d'avorio.

Via: TG Com
Foto dal web

Bologna: laurea honorem a Napolitano, fuori contestazioni e scontri

Mentre a Bruxelles i leader europei s'incontrano per sancire le nuove misure per rilanciare la crescita e l'occupazione, il neo dottore 'honoris causa' in relazioni internazionali Giorgio Napolitano, chiede la "collaborazione" del Parlamento e dei partiti politici italiani, per continuare a sostenere l'esecutivo di Mario Monti. Non pretende adesione totale sulle scelte del Governo, ma auspica che il confronto prosegua e il dissenso, legittimo in democrazia, non si trasformi in violenza. Il Presidente della Repubblica parla dentro l'aula magna dell'Alma Mater di Bologna, mentre fuori gli 'indignati' bolognesi - un centinaio di studenti universitari e qualche giovane dei centri sociali - lo contestano lanciando verso la polizia uova, pomodori e accendini. Le contestazioni, per il capo dello Stato, "se sono motivate" e "corrette" possono essere "prese in considerazione", altrimenti non valgono a nulla. E dello stesso parere è il ministro dell'Interno Anna Maria Cancellieri che, all'indomani dal suo discorso sul rischio "cani sciolti" che potrebbero inserirsi in questo momento delicato per l'incertezza economica, ha subito sminuito le proteste degli 'Occupy Bologna': sono una "minoranza che non rappresenta sicuramente l'anima di Bologna" e del Paese.

Via: TM News
Foto dal web

Camera: tagli a stipendi deputati, 1.300 euro lordi in meno al mese

L'ufficio di presidenza della Camera ha deciso di "ridurre il trattamento economico dei parlamentari, tutti e 630, di 1.300 euro lordi. Il provvedimento è immediatamente operativo". Lo ha spiegato al termine dell'ufficio di presidenza il

lunedì 30 gennaio 2012

India: corteo di 485 piccoli Gandhi per l'anniversario della morte

Un corteo di 485 bambini travestiti da Mahatma Gandhi ha sfilato per le vie di Kolkata (ex Calcutta), in occasione del 64esimo anniversario della morte dell'apostolo della pace, entrando nei Guinness dei Primati. Con il tipico telo bianco intorno ai fianchi, gli occhialini tondi e il bastone di bambù, i "baby Mahatma" hanno ricordato la famosa Marcia del Sale. Il precedente record apparteneva a un gruppo di 255 studenti. Dopo aver assistito all'evento, i funzionari del Guinness Book hanno accordato il certificato del record mondiale all'ong che ha organizzato la marcia, la londinese Tracks. Mohandas Karamchand Gandhi fu assassinato da un fanatico indù il 30 gennaio 1948. La lezione di vita di questo grande personaggio e il suo ricordo sono ancora vivi non solo in India ma in tutto il mondo. Il Mahatma (La Grande Anima), termine coniato per la prima volta dal poeta Rabindranath Tagore, fu un tenace assertore della politica della non-violenza nonchè leader indiscusso del suo Paese. E' stato riconosciuto come Padre della nazione e il giorno della sua nascita (2 ottobre) è un giorno festivo. Questa data è stata anche dichiarata Giornata internazionale della nonviolenza dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Via: TG Com
Foto: TM News

Camorra: traffico illecito rifiuti speciali, 14 arresti e sequestro beni

Un traffico illecito di rifiuti speciali è stato bloccato dai carabinieri del Gruppo di Castello di Cisterna (Napoli). Sono 14 le persone arrestate e 11 gli indagati cui è stato notificato il divieto di dimora. I reati contestati, a vario titolo, sono associazione per

Concordia: riprese ricerche nel relitto, un anno per rimozione nave

I sub e i sommozzatori hanno ripreso le ricerche nel relitto della Costa Concordia, arenata all'isola del Giglio. Le ricerche erano state sospese ieri perchè lo scafo si era mosso di 4 centimetri, e per il mare agitato. Stamane i palombari della Marina

Nevica ancora sul Nord ovest, in arrivo settimana di freddo polare

Persiste la perturbazione che da sabato mattina sta portando neve anche a bassa quota sul nord-ovest del Paese e che interessa circa 400 km di rete autostradale. Nevica quasi ininterrottamente sul Nord-ovest e la situazione è destinata a peggiorare nel corso della settimana con l'arrivo di una nuova perturbazione siberiana che, prima al Nord e poi anche al Centro-Sud, farà scendere le temperature molti gradi sotto lo zero e porterà neve su tutta la penisola. Possibili nevicate a basse quote e i fiocchi bianchi potrebbero cadere anche a Roma.  In Piemonte novemila persone senza elettricità per i guasti causati dalle nevicate. A Torino le scuole di ogni ordine e grado, incluse asili nidi e materne, oggi sono chiuse. Analoga misura riguarda i centri comunali per persone anziane e disabili e i cimiteri. Neve anche a bassa quota in Liguria: in alta Val Trebbia, alta Valle Scrivia, alta Val d'Aveto e in altre zone dell'entroterra genovese. I mezzi spazzaneve e spargisale della Provincia sono in azione. Nel capoluogo ha nevicato finora sulle alture. Amiu, Aster, Municipi e volontari stanno provvedendo a liberare le strade collinari. Chiusi i cimiteri sulle alture e i parchi pubblici, le scuole sono in funzione.

Via: Adnkronos

Ferrari piomba su tre auto: tre morti, anche bambini tra i 10 feriti

Tre persone sono morte e altre dieci sono rimaste ferite in un incidente stradale verificatosi sulla statale 172 dei Trulli che collega Taranto a Martina Franca. Quattro le vetture coinvolte, tra cui anche una Ferrari. Secondo la ricostruzione dei fatti, la tragica carambola sarebbe stata innescata proprio dal conducente del bolide, che ha perso il controllo del mezzo finendo contro le altre macchine. L'incidente è avvenuto in contrada "San Paolo", a Martina Franca. Non è escluso che il conducente del bolide possa aver perso il controllo della vettura a causa dell'asfalto reso scivoloso dalla pioggia e forse della velocità. Tra i 10 feriti ci sono anche quattro bambini, le cui ferite sarebbero però di lieve entità. I detriti delle quattro auto coinvolte sono sparsi in un raggio di circa cinquanta metri. Una delle vittime, il conducente della Ferrari, un imprenditore di Crispiano di 57 anni, è stato sbalzato ad una trentina di metri dal luogo in cui si trova la sua vettura. Le altre due persone decedute sono marito e moglie. Due dei conducenti delle quattro vetture coinvolte sono morti sul colpo, una terza persona è invece deceduta durante il trasporto in ospedale. Alcuni tra i feriti sono in prognosi riservata.

Via: Tg Com
Foto: ANSA

Cagliari: violenta ragazza e le lascia numero di telefono, arrestato

Un uomo di 38 anni, Giancarlo Porcu, è stato arrestato per aver stuprato nel centro di Cagliari una giovane di 30 che tornava dopo una notte trascorsa in discoteca. L'uomo era già stato arrestato due volte per violenza sessuale ed era sottoposto a regine di sorveglianza fino al 2015. Secondo l'accusa, nella notte tra venerdì e sabato, dopo averla seguita a piedi prima ha aggredito la giovane donna, colpendola con due pugni, poi l'ha scaraventata in un vicolo buio e violentata. Dopo lo stupro, però, ha lasciato un foglietto col suo numero di telefono, dicendo alla vittima "chiamami quando vuoi". I carabinieri grazie al quel numero di cellulare sono risaliti all'uomo. I militari della Compagnia di Cagliari, guidati dal capitano Paolo Floris, sono piombati in casa del 38enne arrestandolo per violenza sessuale. Secondo la ricostruzione dei carabinieri la giovane avrebbe litigato prima col ragazzo e poi con la madre, da lì è iniziato il drammatico rientro a casa a piedi, seguita dall'uomo, fino al tragico epilogo. Porcu si sarebbe subito giustificato dicendo che la ragazza era consenziente, ma su di lui pesano due precedenti. L'uomo si trova ora rinchiuso nel carcere di Buoncammino.

Via: Rai News 24

Schettino e De Falco diventano una statua per non dimenticare

A Vagli di Sotto, in provincia di Lucca, privati cittadini e alcune aziende hanno raccolto oltre 60.000 euro per la realizzazione delle statue che raffigurano il comandante della Capitaneria di Porto di Livorno, Gregorio De Falco, che intima al

domenica 29 gennaio 2012

Concordia si sposta di 4 centimetri: sospese le ricerche dei corpi

Sono state sospese le ricerche a bordo del relitto della Costa Concordia nei pressi dell'isola del Giglio. Lo scafo, infatti, si è spostato di circa 1 centimetro all'ora per complessivi 4 centimetri nelle ultime 6 ore, e le ricerche sono state pertanto sospese per motivi precauzionali. A causare lo spostamento, spiegano gli esperti, sarebbero stati il mare mosso e il vento forte. Una nota della Protezione civile informa che "tali accelerazioni sono gia' avvenute in occasioni precedenti, soprattutto in concomitanza con minimi di marea e risentono anche delle condizioni meteomarine in atto caratterizzate da vento forte da sud-est. I Centri di supporto tecnico-scientifico continueranno a monitorare costantemente i movimenti della nave". Il maltempo sta peggiorando al Giglio; il meteo avverso durerà almeno fino a martedì sera. Sempre per il maltempo, ieri, erano state sospese le operazioni di defueling delle società Smit Salvage e Neri, che riprenderanno forse tra martedì e mercoledì Al momento attuale, il bilancio del naufragio è di 17 morti e 16 dispersi. Ieri è stata trovata la diciassettesima vittima, si tratta della 26enne barista peruviana Erika Fani Soriamolina.

Via: AGI
Foto: TM News

Morto Oscar Luigi Scalfaro, Napolitano: esempio di integrità morale

Si è spento a 93 anni il presidente emerito della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro. Nato a Novara nel 1918 e lasciata la toga di magistrato, è stato il nono presidente, in carica al Quirinale dal 1992 al 1999. E' stato anche presidente della Camera nel 1992 e ministro dell'Interno dal 1983 al 1987. Dal 15 maggio 1999 era senatore a vita. La notizia è stata data su Twitter, poi confermata dagli ambienti parlamentari. I funerali avranno luogo in forma privata domani alle ore 14.00 nella chiesa di Santa Maria in Trastevere a Roma. Il saluto al presidente emerito potrà essere reso nella chiesa di Sant'Egidio, nella piazza omonima, sempre domani dalle 10.30 alle ore 13.30. Oscar Luigi Scalfaro ''è stato un protagonista della vita politica democratica nei decenni dell'Italia repubblicana, esempio di coerenza ideale e di integrità morale'' ha dichiarato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, appresa notizia della sua scomparsa. ''E' con profonda commozione - sottolinea Napolitano - che rendo omaggio alla figura di Oscar Luigi Scalfaro nel momento della sua scomparsa, ricordando tutto quel che egli ha dato al servizio del paese, e l'amicizia limpida e affettuosa che mi ha donato''. Celebre la sua frase "non ci sto", pronunciata in un discorso la sera del 3 novembre 1993 a reti tv unificate e non programmato.



Via: Adnkronos

Giglio, trovato il corpo della 17esima vittima: una donna (video)

E' di 17 morti e 16 dispersi il bilancio aggiornato ad oggi del naufragio della Costa Concordia. I sommozzatori della Guardia di finanza hanno trovato infatti, sul ponte 6 della nave, il cadavere della 17esima vittima: si tratta di una donna che indossava la divisa dell'equipaggio, ed era senza salvagente. Si tratta di Erika Fani Soriamolina l'unico membro dell'equipaggio donna che risultava sulla lista dei dispersi. Nella giornata di ieri è stato identificato anche il cadavere di una vittima recuperato nei giorni scorsi, è quello di una donna di nazionalità tedesca. Le operazioni di ricerca dei dispersi vanno avanti, con palombari, sub e sommozzatori impegnati a perlustrare il relitto. Il maltempo invece ha provocato da ieri mattina lo stop alle operazioni preparatorie per lo svuotamento dei serbatoi. Le onde alte oltre un metro hanno costretto i tecnici a stoppare i lavori e rientrare in porto per ragioni di sicurezza la nave Pontone 'Meloria'. A causa del mare mosso e dei venti forti previsti fino almeno a martedì, le operazioni di 'defueling' slitteranno alla metà della prossima settimana, probabilmente a mercoledì. Ancora prematuro, al momento, parlare di metodo per rimuovere la Costa Concordia.



Via: Adnkronos

Blitz finanza: dopo Cortina anche Milano, controlli in zona movida

Gli uomini dell'Agenzia delle Entrate hanno eseguito una serie di controlli fiscali a Milano, nella zona della movida. Dopo Cortina, finiscono così nel mirino degli 'anti evasori' le zone più 'in' del capoluogo lombardo: dalle vie dello shopping a quelle più frequentate dai giovani. I controlli hanno riguardato, oltre agli scontrini fiscali, la regolarità delle licenze, dei certificati antincendio e dei contratti di lavoro. L'operazione e' stata condotta congiuntamente con la polizia municipale e anche, da quanto è filtrato, i funzionari dell'Inps. I vigili del fuoco hanno invece verificato che nei locali fossero rispettate le norme antincendio. Un centinaio i locali passati al setaccio degli ispettori del fisco, senza divisa, che si sono appostati alle casse di alcuni dei più noti locali.  Un lavoro che si completerà nei prossimi giorni, quando saranno incrociati i dati raccolti con quelli della contabilità passata per rilevare eventuali anomalie. A differenza dei blitz messi a segno a Cortina, poi due settimane fa a Portofino e a Roma, questa volta il Comune e la polizia locale hanno partecipato in modo massiccio. I controlli hanno riguardato il quadrilatero della moda, la zona di Brera, corso Como e la zona Ticinese-Navigli.

Fonti varie

Accordo tra camorra e mafia su ortofrutta, emesse 30 condanne

Si è concluso con 30 condanne il processo con rito abbreviato per esponenti di camorra e mafia alleati per il controllo dei mercati ortofrutticoli in varie regioni italiane. Il gup Antonio Cairo ha inflitto in particolare 14 anni di reclusione al boss Costantino Pagano, titolare di un'importante azienda di trasporti su gomma accusato di associazione camorristica, concorrenza illecita, armi ed intestazione fittizia di beni. Condannati a tre anni per il solo reato di concorrenza illecita aggravata dal metodo mafioso i fratelli Antonio e Massimo Antonino Sfraga, ritenuti legati al boss latitante Matteo Messina Denaro, ai quali ieri mattina è stata notificata una nuova ordinanza di custodia cautelare dopo che quella precedente era stata annullata dal Riesame perchè il gip avrebbe usato il 'copia e incolla' della richiesta della Procura per emettere il provvedimento. Il gup ha anche disposto la confisca di numerosi beni, tra cui la società di Pagano, che si chiama 'La Paganese Trasporti'. Un accordo con la mafia siciliana consentiva di fatto a Pagano di controllare tutti i padroncini e le piccole imprese di trasporti, campane, siciliane e calabresi, che intendevano lavorare sui mercati campani e su quello particolarmente cospicuo di Fondi (Latina).

Via: La Repubblica

Macerata: ballerina di night uccisa, fermato compagno e altri tre

Quattro persone sono state fermate dai carabinieri a Macerata per l'omicidio della ballerina di night Cristina Andrea Marian. Il cadavere della giovane, 24 anni, è stato ritrovato venerdì mattina sulla spiaggia di Lido Bello a Porto Potenza Picena, poco lontano dall'abitazione della ragazza. La testa era fracassata e avvolta in un sacchetto di plastica. I quattro fermati sono il suo compagno, italiano 57enne, il figlio di lui, 23enne, e due amici di quest'ultimo, un 26enne e un 24enne, di origine straniera ma con la cittadinanza italiana. Secondo la ricostruzione del reparto operativo dei carabinieri di Macerata, i quattro avrebbero organizzato una sorta di spedizione punitiva, avrebbero atteso che la ragazza rientrasse dal night, dove lavorava come ballerina, e quando la ragazza è arrivata, intorno alle quattro di notte, l'avrebbero aggredita prima che entrasse in casa. Secondo le accuse i quattro l'avrebbero massacrata a colpi di bastone, poi ancora stordita, trascinata in spiaggia e qui l'avrebbero finita. Per gli inquirenti si tratta di un omicidio maturato per motivi passionali. Altri particolari sull'omicidio si avranno solo dopo l'autopsia sul corpo della ballerina.

Via: TM News
Foto: Fanpage

Afghanistan: militari brigata Sassari ricordano Battaglia Tre Monti

Il Generale di Brigata Luciano Portolano, Comandante del Comando Regionale Ovest (RC-West), Comando Nato a guida italiana su base Brigata ''Sassari'', ha inviato una lettera a tutti i comandanti delle Task Forces (TFs) per commemorare il 94° anniversario della Battaglia dei 'Tre Monti (1918) coincidente con la Festa di Corpo dei Reggimenti storici della Brigata ''Sassari'' (151° e 152° reggimento). La lettera, ''indirizzata alle unita' della 'Sassari' in Afghanistan, alle unita' della coalizione impiegate nell'area di responsabilita' di Rc-West e ai distaccamenti della Brigata 'Sassari' in Italia, ricorda i fatti d'arme che furono riportati nel bollettino di guerra dell'epoca, evidenziando il sacrificio dei 'Diavoli Rossi' e dell'importante vittoria delle armi italiane che segno' la ripresa operativa e morale dell'Esercito Italiano''. La battaglia combattuta per l'intera giornata del 28 gennaio 1918 dal 151° e dal 152° reggimento della ''Sassari'', vide ''momenti di estrema drammaticita' culminata con la morte del Comandante del 151° Reggimento. La lettera si conclude con l'antico grido di guerra della Brigata 'Forza Paris', 'tutti insieme', che da 94 anni alimenta il ricordo del valore dei 'Dimonios'''.

Via: ASCA

Afghanistan: bombe solo su Amx, non cambiano regole ingaggio

I caccia italiani dispiegati in Afghanistan saranno dotati di bombe, fatta eccezione per i Predator "che non hanno questa capacità". Lo ha detto, ieri a Naqoura, il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, a margine della cerimonia per l'assunzione del comando di Unifil da parte del generale italiano Paolo Serra. "In questa fase fortemente delicata abbiamo il dovere di proteggere i nostri militari. Questo credo che lo capiscano tutti gli italiani. Ma questo non cambia le regole di ingaggio, che saranno sempre attente alla sicurezza dei nostri militari e dei nostri amici afgani", ha spiegato Di Paola. Ad essere armati con bombe dovrebbero essere solo gli Amx. "I Predator italiani non hanno questa capacità e quindi non la possono usare", ha commentato il ministro. In ogni caso, ha aggiunto Di Paola, "tutti i mezzi che abbiamo useranno tutte le loro capacità, perché noi abbiamo il dovere, oltre che il diritto, di difendere i nostri uomini, i nostri amici afgani e i nostri alleati". Tra l'altro, ha ricordato ancora Di Paola, "in parlamento c'è stato un forte sostegno alla necessità di proteggere i nostri militari. Quindi questa decisione è solo una conseguenza logica di questo sostegno".

Via: TM News
Foto dal web

Afghanistan: carabiniere ferito in incidente stradale, è grave

Un carabiniere della Brigata Sassari è rimasto coinvolto in un incidente stradale avvenuto nel sud dell'Afghanistan, non poco lontano dalla base operativa italiana. Lo ha reso noto lo Stato maggiore della Difesa. L'incidente è avvenuto intorno alle 15 locali di ieri (le 11:30), a due chilometri dalla Foward operational base (Fob) "Dimonios" in Farah, settore Sud dell'area di responsabilità del Comando regionale Ovest (RC- West), a guida Brigata "Sassari". Secondo quanto si è appreso, il militare si trova in gravissime condizioni di salute. Il carabiniere è impiegato presso il Police operational mentor liaison team (Pomlt), assetto impegnato nelle attività di "mentoring" del Comando dell'Afghan uniform police (Aup). Il militare stato ricoverato presso l'ospedale da campo americano (Role 3) nella provincia di Helmand, la famiglia è stata informata. La zona sotto responsabilità della "Sassari" è un’ampia regione dell’Afghanistan occidentale (54 mila chilometri quadrati), che si estende sulle quattro province: Herat, Badghis, Ghowr e Farah, area ad alto rischio per la presenza di numerose bande di "insurgents". Alla missione Isaf partecipano circa 4.200 italiani, di cui 1.300 soldati della Brigata Sassari.

Fonte: TG1 Rai
Via: TMNews
Foto dal web

sabato 28 gennaio 2012

Roma: trovato cadavere carbonizzato, forse è il killer dei cinesi

È mistero intorno al corpo carbonizzato di un uomo trovato stamani da un contadino nel suo terreno alla periferia sud-est di Roma, sulla via Ardeatina, nella zona del Divino Amore. L'hanno giustiziato in aperta campagna dopo avergli scavato la fossa. Poi hanno bruciato il cadavere nel tentativo di renderlo irriconoscibile. Chi l'ha ucciso a colpi di pistola voleva punirlo per qualcosa che aveva fatto o chiudere la bocca per sempre a un testimone scomodo. La vittima non ha ancora un nome a causa delle condizioni dei resti. Bisognerà aspettare l'autopsia e gli accertamenti tecnici affidati ai carabinieri del Ris, specie l'esame del Dna. Tra le ipotesi c'è anche quella che possa trattarsi del secondo dei due marocchini ritenuti gli assassini del commerciante cinese Zhou Zheng e di sua figlia Joy di nove mesi, uccisi il 4 gennaio scorso a Torpignattara durante una rapina. L'altro presunto killer, Mohammed Nasiri, era stato trovato impiccato quasi due settimane fa in una zona di campagna sulla via di Boccea, dalla parte opposta della città rispetto al Divino Amore. Anche questo un giallo, con la procura di Roma che procede per istigazione al suicidio.

Via: LEGGO
Foto dal web

Costa Concordia, sei passeggeri Usa chiedono maxi risarcimento

Una richiesta di risarcimento per 460 milioni di dollari è stata presentata al tribunale di Miami da un gruppo di sei passeggeri della Concordia sopravvissuti al naufragio al Giglio. "Non c'è nessuno che sia uscito illeso da quella nave, che abbiano o no riportato danni fisici, l'ansia, lo stress che hanno vissuto li accompagnerà per sempre", ha dichiarato, Marc Bern, l'avvocato di questi passeggeri. La causa è stata intentata in Florida dove ha la sua sede principale la Carnival, il gruppo americano proprietario di Costa Crociere. Bern, un avvocato di New York, ha spiegato che rappresenta "centinaia" di passeggeri e che, insieme ad un altro studio newyorkese, si starebbe orientando per una serie di cause multiple invece che un'unica class-action. Quella di Miami non è la prima causa presentata negli Stati Uniti per la vicenda della Concordia: giovedì Gary Lobaton, un membro dell'equipaggio peruviano, ha presentato una richiesta di risarcimento di almeno 100 milioni di dollari ad un tribunale di Chicago. Intanto in Italia il Comitato naufraghi siciliani protesta contro l'offerta della compagnia di dare a ciascun passeggero della Concordia un risarcimento di 11mila euro.

Via: Adnkronos

Patto tra Casalesi e mafia: arrestati Sandokan junior e fratello Riina

La squadra mobile di Caserta e la Dia di Roma hanno eseguito sei ordinanze di custodia cautelare in carcere, disposte dal Tribunale di Napoli, nei confronti di elementi di spicco del clan dei Casalesi e della famiglia mafiosa Riina-Messina Denaro. I reati

Maltempo, freddo e neve a bassa quota in arrivo nel fine settimana

Il fine settimana si preannuncia di stampo prettamente invernale per l'arrivo di un nucleo di aria fredda proveniente dalla Francia che determinerà diffuse precipitazioni sulle nostre regioni nord-occidentali a prevalente carattere nevoso, fino alle aree pianeggianti. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche valido dalla mattinata di oggi e per le successive 24-36 ore, nel quale si prevedono nevicate diffuse, anche a quote di pianura, su Valle D'Aosta e Piemonte, in estensione dal pomeriggio-sera, a gran parte della Lombardia, ai settori più occidentali dell'Emilia e, a quote superiori ai 100-300 metri, alla Liguria, con locali sconfinamenti al livello del mare sul settore centro-occidentale. I quantitativi risulteranno da moderati a localmente elevati su Piemonte, Valle D'Aosta e Liguria, da deboli a localmente moderati su Lombardia ed Emilia-Romagna. Da lunedì sera calerà sensibilmente la temperatura, con valori sotto lo zero sulle zone di pianura, con conseguenti gelate diffuse. Maltempo e neve a quote bassissime sulle regioni adriatiche, neve forte in Abruzzo, forte maltempo su Sicilia e Sardegna.

Via: TM News

venerdì 27 gennaio 2012

'Ndrangheta: operazione contro clan Lampada, arresti a Milano

Bliz della polizia a Milano con cinque arresti, perquisizioni e sequestri di immobili. L'operazione riguarda lo stesso filone d'indagine che il 30 novembre ha colpito il clan 'ndranghetista Valle-Lampada. Anche nella tranche odierna sarebbero coinvolti "pubblici ufficiali" ritenuti "fiancheggiatori" della cosca. Nell'ambito delle indagini che nei mesi scorsi avevano già portato in carcere un avvocato, un politico e un magistrato calabrese, era emerso che il gip del Tribunale di Palmi Giancarlo Giusti, solo indagato, si faceva pagare viaggi ed escort dagli uomini del clan Lampada. Oltre ai tre finanzieri, accusati di corruzione, al direttore dell'albergo, accusato di favoreggiamento personale, è finito in carcere con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa anche Domenico Gattuso, ritenuto dagli inquirenti uno dei "soci chiave" del clan dei Lampada. Gattuso, arrestato a Reggio Calabria, secondo l'accusa, avrebbe aperto numerose società per conto dei Lampada, avrebbe gestito contatti istituzionali e avrebbe avuto un ruolo nella fuga di notizie riguardo a un'indagine della magistratura calabrese, la cosiddetta operazione "Meta".

Via: TG Com

Giglio: Greenpeace su decreto rotte, membro equipaggio fà causa

Subito un decreto per le rotte a rischio: lo chiede al governo Greenpeace, ricordando di aver preso nota dell'impegno del Ministro dell'Ambiente, Corrado Clini, che all'indomani del naufragio della Costa Concordia "si è già espresso per una regolamentazione severa, promettendo una settimana fa un decreto che regolamentasse le rotte più pericolose". Poiché "il tempo passa e non succede niente", Greenpeace ricorda al ministro delle Infrastrutture, Corrado Passera, la sua "precisa responsabilità nel garantire una risposta rapida ed efficace per la sicurezza in mare". Oggi dovrebbe iniziare il recupero del carburante della nave, quasi 2.400 tonnellate tra combustibile, diesel per i gruppi elettrogeni, olio lubrificante e olio idraulico. E un membro dell'equipaggio della Costa Concordia, ha fatto causa alla Carnival, società cui fa capo Costa, nella prima di quella che potrebbe essere una lunga serie di azioni legali negli Stati Uniti sul disastro. La causa cercherà di chiarire se Carnival abbia derogato dagli standard di sicurezza internazionali durante la crociera. E' quanto si evince da documenti processuali. Nel naufragio della Costa Concordia sono morte finora 16 persone mentre i dispersi sono 19.

Fonti: ANSA | Reuters

Sisma al Nord: danni a patrimonio culturale, stabilità Concordia ok

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita questo pomeriggio, in Emilia Romagna, Trentino Alto Adige, Liguria, Veneto, Lombardia, Piemonte, Toscana, Friuli Venezia Giulia. Dopo circa 30 minuti dal sisma più intenso sono state avvertite dalla popolazione in provincia di Parma altre due scosse. Secondo i rilievi dell'Ingv, gli eventi sismici sono stati registrati rispettivamente alle 16.23 (con magnitudo di 2.7) e alle 16.34 (magnitudo 3.2). "Ci sono diverse zone ancora attive, non solo al Nord ma anche in Calabria - ha detto all'Adnkronos Alessandro Amato, sismologo dell'Ingv - Non possiamo escludere che si verifichino altre scosse". E tre statue della Reggia di Colorno (Parma) sono cadute" e "sono rimaste parecchio danneggiate", ha riferito l'assessore al Patrimonio Marco Boschini. "Fortunatamente non c'è stato nessun ferito", ha continuato l'assessore. ''Il terremoto è stato avvertito anche all'isola del Giglio, ma non c'è nessun danno'' per la stabilità dello scafo, ha detto il portavoce dei Vigili del Fuoco, Luca Cari. ''Altrimenti sarebbero scattati subito gli allarmi", ha spiegato Cari. Il capo Dipartimento della Protezione Civile, Franco Gabrielli, ha convocato questa sera un Comitato operativo presso la sede del Dipartimento a Roma.

Via: Adnkronos
Foto: Ingv

Trema il Nord Italia: nuova forte scossa sismica, magnitudo 5.4

E' di magnitudo 5,4 ed è avvenuto a 60,8 chilometri di profondità, secondo le prime stime dell'Ingv il terremoto registrato nella provincia di Parma, nella zona di Corniglio e Berceto. ll sisma è avvenuto in una zona nella quale i terremoti molto profondi, fino a 70 chilometri, sono avvenuti anche in passato. Secondo gli esperti dell'Ingv un terremoto avvenuto così in profondità viene facilmente avvertito in un'area molto estesa. Infatti è stato avvertito distintamente in tutto il nord Italia. Evacuati alcuni uffici a Milano, dove è scattato automaticamente il piano di sicurezza messo a punto dalle ditte, dopo la scossa di terremoto. Tanta paura, in Liguria, dove poco dopo le 15.50 è stata avvertita una violenta scossa di terremoto. Centinaia le telefonate a vigili del fuoco e vigili urbani di cittadini allarmati. "Non sono segnalati danni, sulla base delle prime verifiche che abbiamo fatto assieme ai vigili del fuoco e agli enti locali". Lo ha detto l'ingegner Demetrio Egidi, responsabile della Protezione civile della Regione Emilia Romagna. L'epicentro della scossa con magnitudo 5.4 - ha ribadito Egidi - è stato rilevato tra Corniglio, Berceto e Monchio delle Corti, nel Parmense.

Via: ANSA

Catania: operazione dei Ros salva indagati dai killer, 11 arresti

Giravano per la citta', ma non sapevano che il clan nel quale avevano militato per tanti anni li aveva condannati a morte; sono state le manette ad evitare che Lorenzo Michele Schillaci e Salvatore Guglielmino finissero crivellati di proiettili. Un'operazione in

Concordia: 11mila euro a testa, accordo con Costa su indennizzi

Accordo raggiunto tra la compagnia Costa Crociere e le associazioni nazionali dei Consumatori per l'indenizzo ai passeggeri dopo il naufragio della nave al Giglio. Il tavolo di confronto, organizzato da Astoi Confindustria, ha stabilito un importo

Shoah, Napolitano: stroncare rigurgiti di negazionismo e xenofobia

"Rigurgiti di negazionismo e antisemitismo, di intolleranza e di violenza", anche se "marginali", sono "da stroncare sul nascere". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel corso della cerimonia al Quirinale per il Giorno della Memoria. La Shoah è stata "una tragedia dell'Europa" e il suo ricordo "sta toccando livelli sempre più alti di consapevole partecipazione" ha sottolineato il capo dello Stato. A questa "consapevole partecipazione" ha certamente concorso l'istituzione del Giorno della Memoria, "per l'impulso che ha suscitato e propagato, in Italia, nelle istituzioni, nella scuola, nell'informazione, nella coscienza pubblica e in special modo tra le giovani generazioni". Per Napolitano occorre inoltre essere "vigilanti e fermi contro ogni ricaduta nel nazionalismo, nella ricerca del nemico, nel rifiuto del diverso". Nel messaggio per il Giorno della Memoria il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha sottolineato che "la crisi (ogni crisi, aggiungo) per essere superata richiede di guardare in avanti con coraggio, con speranza, ma anche di riscoprire le proprie radici. La Memoria della Shoah è la parte costitutiva di queste radici".

Via: Adnkronos

Aperto l'anno giudiziario: giustizia tra vecchi mali e nuovo clima

Una giustizia alle prese con i soliti mali, sospesa tra un arretrato civile e penale da record e le raccomandazioni dell'Europa ma con un clima politico nuovo, che manda in soffitta i vecchi toni da crociata e apre a possibili soluzioni condivise. E' lo scenario disegnato dagli interventi all'inaugurazione dell'anno giudiziario, svoltasi come sempre in Cassazione alla presenza, tra gli altri, di Napolitano e Monti. Il "merito", almeno per una volta e' della crisi, ma "l'abbandono dei pregiudiziali toni da crociata e delle quotidiane spinte alla contrapposizione frontale", premette il presidente della Suprema Corte, Ernesto Lupo, permette di "diradare le nubi che si erano addensate sul nostro impianto costituzionale" e "fa ben sperare sul mantenimento del quadro istituzionale". Anche il guardasigilli, Paola Severino, fa notare compiaciuta "l'assoluta convergenza di idee e di discorsi che non erano stati concordati o preparati, tante idee che si fondevano tra loro". Segnale, questo, di "grandissimo incoraggiamento" per le riforme a venire. Prescrizione troppo breve. A chiedercelo e' una sentenza della Corte europea: per i termini di prescrizione ci vuole "un adeguato prolungamento".

Via: AGI

Blitz contro pedopornografia online in tutta Italia, 6 arresti e 31 denunce

La Polizia postale di Palermo con la supervisione del e servizio di Polizia postale e delle comunicazioni di Roma, ha condotto sull'intero territorio nazionale un'operazione di contrasto alla pedopornografia online, nell'ambito della quale sono state effettuate più di trenta perquisizioni locali, personali e informatiche, che hanno interessato 13 regioni italiane: Calabria, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Sicilia, Toscana, Veneto e Puglia. L'operazione rappresenta il frutto di una complessa indagine durata un anno e mezzo e alla quale è stato dato il nome di Fabulinus, una divinità romana protettrice dei bambini, attraverso la quale si è individuata una rete di soggetti che, tramite il network eDonkey e il programma eMule, diffondevano e scaricavano materiale pedopornografico consistente in video e immagini a carattere sessuale di bambini. Nel corso dell'operazione state denunciate 31 persone, delle quali 6 in stato di arresto e sequestrati numerosi computer, cellulari, videocamere, macchine fotografiche e migliaia di supporti informatici cd, dvd, pen-drive, ritenuti particolarmente utili per il prosieguo delle indagini.

Via: Adnkronos

Trasporti: sciopero dei sindacati base, oggi disagi in tutta Italia

Sciopero generale di 24 ore, oggi, dei sindacati di base e rischio disagi, in particolare, per chi si sposta con i mezzi pubblici (fatte salve le fasce di garanzia). Lo stop riguardera' tutte le categorie, e le difficolta' maggiori dovrebbero essere a Roma, dove e' prevista la manifestazione nazionale. Sul fronte treni, sciopero dei  ferrovieri dell'Orsa. Trenitalia assicura che circolerà regolarmente circa il 90% dei treni nazionali. Lo sciopero generale proclamato da sette sigle sindacali di base e' ''contro il Governo Monti e le sue politiche che penalizzano lavoratori, pensionati, precari e disoccupati e che, con il ricatto del debito, intendono far pagare la crisi a tutti tranne coloro che hanno generato, speculato e fatto profitti su di essa''. L'agitazione riguarda anche scuole, uffici pubblici, poste e telecomunicazioni. Un altro stop di 24 ore su tutto il territorio nazionale, sempre oggi, riguarda i piloti di Meridiana Fly dell'Unione piloti e dell'Apm, mentre e' stato revocato lo sciopero di quattro ore degli assistenti di volo di Alitalia, dopo l'accordo tra sindacati e Avia. Un'altra protesta, oggi a Roma, riguardera' i servizi negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino.

Via: ANSA

Protesi mammarie difettose, arrestato Mas il fondatore della Pip

E' stato arrestato Jean-Claude Mas, il fondatore della ditta Poly Implant Prothese (Pip) accusata di aver usato silicone industriale e più economico nella fabbricazione delle protesi mammarie. Mas è stato arrestato nella sua villa nel sud della Francia perché indagato per omicidio involontario e per aver provocato un enorme allarme sanitario. Sono circa 400-500mila le protesi Pip impiantate nel mondo. E il Messico è stato l'ultimo Paese in ordine di tempo a fare i conti con lo scandalo delle protesi dell'omonima società che ha esportato questi dispositivi in 66 nazioni. La Mexican Association of Plastic Surgery parla di circa 4.500 donne con impianti Pip, una stima simile a quella italiana, dove le pazienti in questione sono fra le 4.000 e le 4.300. Nella patria delle Pip, la Francia, il numero è molto più sostanzioso: circa 30mila donne sono in pena per il maggiore rischio di rottura che queste protesi comportano rispetto a quelle di altre marche. Numero simile anche in Brasile (25mila pazienti) e in Venezuela (circa 33mila). Il Regno Unito ha numeri importanti: circa 40mila donne, di cui 3mila operate attraverso il servizio sanitario britannico, la Svezia 2.500 e Israele circa 800.

Via: Adnkronos
Foto: Sky

Giorno Memoria: iniziative, 1 giovane tedesco su 5 ignora Auschwitz

La cerimonia principale sarà al Quirinale dove alle 11 il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e quello dell'Unione delle Comunità ebraiche italiane, Renzo Gattegna, celebreranno la dodicesima edizione del Giorno della Memoria che ricorda ogni 27 gennaio - grazie alla legge 211 del 2000 - le vittime del nazionalsocialismo, del fascismo e della Shoah. La data scelta in Italia rievoca la liberazione di Auschwitz il 27 gennaio del 1945 da parte delle truppe sovietiche ed è la stessa indicata in molti paesi europei che si sono dotati di una legge simile a quella italiana. E un giovane tedesco su cinque (21%) di eta' compresa tra 18 e 29 anni ignora cosa sia stato Auschwitz. Lo rivela un sondaggio del settimanale Stern in occasione della Giornata della Memoria. Anche sull'ubicazione del lager le conoscenze di molti tedeschi sono lacunose: il 31% non sa che si trova in Polonia. Dal sondaggio emerge anche che il 43% non ha mai visitato uno dei luoghi in cui venne compiuto l'Olocausto, con la percentuale che sale al 46% tra i tedeschi dell'ovest, mentre solo un tedesco dell'est su quattro (27%) non si e' mai recato di persona in uno di questi luoghi dell'orrore.

Vie: ANSA | AGI

giovedì 26 gennaio 2012

Concordia: disastro da errore rotta, ricerca dispersi su fondale

Il comandante Schettino e gli altri ufficiali della Costa Concordia si sono accorti troppo tardi che la nave era fuori rotta. La Concordia è transitata lungo una linea parallela alla rotta "sicura", di poco differente ma fatale. E' quanto sarebbe emerso da un primo esame delle carte nautiche recuperate nella plancia sommersa della nave e confrontate con le rilevazioni di bordo e dal satellite. Proseguono intanto le ricerche dei dispersi sul relitto. I gruppi Saf stanno controllando la parte emersa della nave, mentre gli speleosub e i palombari della Marina Militare ispezionano la parte sommersa. In contemporanea, vanno avanti le operazioni preparatorie allo svuotamento del carburante, che dovrebbero iniziare sabato. E continuano anche le ricognizioni da parte di tre navi, della Marina militare, dei Vigili del fuoco e della Capitaneria di porto, che stanno battimetrando tutto il fondale. "Non escludiamo che si possa essere verificata una situazione eccezionale di persone che, pur dotate di salvagente siano state portate in una zona di fondale e siano rimaste impigliate, questo lo avevamo detto gia' nei giorni scorsi ai familiari". Lo ha detto Franco Gabrielli, commissario delegato per l'emergenza all'isola del Giglio.

Fonti varie

Bari, sequestro beni per 8,5 mln ad affiliati clan Di Cosola-Stramaglia

Beni per oltre 8 mln di euro, riconducibili ad affiliati a clan criminali baresi, sono stati sottoposti a sequestro dai militari della Guardia di Finanza, in collaborazione con lo Scico. I provvedimenti sono stati emessi dalla Dda di Bari, in applicazione della normativa antimafia che permette di "aggredire" i patrimoni riconducibili - direttamente o indirettamente ai soggetti indagati per determinate tipologie di reati. I soggetti colpiti dalla misura cautelare patrimoniale sono stati coinvolti nell'operazione "Hinterland", condotta dalla Squadra Mobile di Bari e conclusasi nel novembre del 2010 con l'arresto di 92 appartenenti ai clan Di Cosola-Stramaglia, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere di stampo mafioso finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione e porto illegale di armi da guerra ed estorsione. Tra i beni sottoposti a sequestro ci sono 25 appartamenti, 3 societa' e relativi complessi aziendali, 2 ditte individuali, 8 autovetture, e 5 motoveicoli. Tra le imprese sequestrate un salottificio, un istituto di bellezza, 2 esercizi commerciali per la vendita a dettaglio di calzature ed articoli per la casa.

Via: AGI
Foto: Senzacolonne

Palermo, trentatrè anni fa l'omicidio del giornalista Mario Francese

Palermo ha ricordato Mario Francese, giornalista del Giornale di Sicilia, che fu ucciso 33 anni fa sotto la sua abitazione in viale Campania. Alla cerimonia sono intervenuti, tra gli altri, la vedova Maria Sagona ed i figli, il prefetto Umberto Postiglione, il presidente della sezione distrettuale dell'Anm, Antonino Di Matteo, il procuratore di Palermo Antonio Ingroia, il questore Nicola Zito, i vertici regionali e provinciali di Carabinieri e Guardia di finanza, generali Riccardo Amato, Teo Luzi e Stefano Screpanti, il comandante della polizia municipale, generale Serafino Di Peri, il dirigente della Dia di Palermo, colonnello Giuseppe D'Agata, il presidente dell'Ordine regionale dei giornalisti, Riccardo Arena, e il segretario regionale vicario dell'Assostampa Massimo Bellomo. Francese fu uno dei più acuti osservatori del fenomeno mafioso, scrupoloso testimone dell'ascesa dei corleonesi di Totò Riina. Un cronista "scomodo", che resta un esempio come spiega Riccardo Arena: "E' un esempio fondamentale per chi fa questo mestiere". Tra le sue inchieste più famose, quella sulla strage di Ciaculli, e i servizi sul primo processo a Cosa nostra, celebrato a Bari nel 1969.

Via: TM News

Mafia: nuovo ergastolo a Totò Riina per omicidio nel 1992 a Milano

Nuovo ergastolo e isolamento diurno per un anno a Totò Riina, accusato di essere il mandante dell’omicidio di Alfio Trovato, avvenuto a Milano in via Palmanova il 2 maggio 1992. È questa la condanna inflitta dalla I Corte d'Assise di Milano presieduta dal giudice

Equitalia: buste sospette in uffici a Milano, 2 persone in ospedale

Due buste contenenti della polvere sospetta sono state recapitate, a distanza di un'ora, in due diversi uffici dell'agenzia Equitalia a Milano. Alle 11.15 la prima busta è stata recapitata nella sede di via San Gregorio. Il custode, insospettito, ha avvertito il direttore che ha fatto scattare l'allarme. Sul posto sono intervenuti agenti della Questura di Milano, uomini del 118 e personale specializzato dei vigili del fuoco che hanno preso in consegna la missiva. Il custode è stato trasporto per precauzione all'ospedale Sacco. Alle 12.20, in via Dell'Innovazione una seconda lettera è stata presa in custodia dall'addetto alla posta. Anche per lui, per motivi precauzionali, è scattato il ricovero per accertamenti al Sacco. Nella notte le due serrande della sede di Equitalia in via San Gregorio erano state imbrattate con vernice rossa. Ancora leggibili le due frasi lasciate da ignoti: "Infami esattori" e "Attaccare gli strozzini". E con una lettera aperta a Napolitano e a Mario Monti, i dipendenti di Equitalia chiedono di ristabilire chiarezza sul ruolo di Equitalia, oggetto di una campagna mediatica e di una serie crescente di attacchi e di attentati.

Via: Adnkronos

Luca Laurenti: Irap e more, Equitalia gli pignora 6 case a Milano

Luca Laurenti, da anni spalla del conduttore Paolo Bonolis, si è visto pignorare da Equitalia sei appartamenti, con un valore di circa 5 milioni di euro, in zona corso Buenos Aires a causa di una mancato pagamento per due milioni di euro di imposte Irap all'Agenzia delle Entrate. Il periodo interessato va dal 2000 al 2005, durante il quale lo showman ha dichiarato correttamente le tasse ma non ha versato la somma dovuta: a monte di questo mancato versamento, c’è la contestazione dell’ Irap (tassa prevista per i liberi professionisti e prevista per studi di avvocati e commercialisti) in un contenzioso avviato da lui e dalla moglie, Raffaella Ferrari, fin dal 2007, che trascinandosi fino a oggi ha fatto lievitare in modo iperbolico la somma. In primo grado i legali di Luca Laurenti hanno sostenuto che l'imposta regionale per le attività produttive prevista per i liberi professionisti non riguarda quella del comico perché non dispone di un'organizzazione professionale come quelle che, per esempio, reggono studi di avvocati e commercialisti. La tesi è stata soccombente in primo grado e ora ci sarà la decisione d'appello.

Via: Blitz Quotidiano

Scontri No Tav Val di Susa: 26 arresti in tutta Italia, tra loro ex Br

Venticinque ordinanze di custodia cautelare in carcere, 15 misure di obbligo di dimora, un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari e una misura di divieto di dimora nella provincia di Torino. Sono questi i numeri di un blitz della polizia eseguito all'alba in

Piacenza: spaccio di droga a partite di rugby e concerti, 35 arresti

I carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Piacenza di Piacenza hanno arrestato 35 persone per detenzione e spaccio di stupefacenti, smantellando un consistente giro di droga, soprattutto cocaina, che veniva spacciata in occasione di incontri di rugby e durante concerti. Tredici rugbisti di squadre di serie A, B e C sarebbero coinvolti nell'indagine. In manette anche una campionessa italiana e vicecampionessa europea di "natural body building" over 52 kg. L'operazione, estesa anche alle province di Parma, Varese, Bergamo, Brescia, Pavia, Lodi e Milano, è stata chiamata "Flanker", dal ruolo in campo di uno dei principali protagonisti della vicenda. Come secondo lavoro il rugbysta faceva il buttafuori in alcuni locali notturni e, insieme ad altri indagati, si occupava della security nell'ambito di importanti eventi musicali in tutta Italia, approfittandone per smerciare stupefacenti ai concerti delle star, inconsapevoli di quanto avveniva. Una misura cautelare di interdizione dalla professione e di limitazione della libertà personale è stata poi notificata a un'avvocatessa del foro di Piacenza, per gli illeciti rapporti a favore degli spacciatori.

Fonte: TG Com

Milano, donna scippata cade da bici e viene trascinata: in coma

Una donna, scippata da due giovani nel centro di Milano, è ora ricoverata in gravissime condizioni. La 54enne era in bici in piazza Repubblica quando due persone in sella a uno scooter l'hanno affiancata per scipparle la borsa. Durante l'aggressione è caduta ed è stata trascinata per diversi metri, riportando un trauma cranico e facciale. Il fatto è avvenuto intorno alle 19 di ieri, all'angolo tra piazza della Repubblica e Bastioni di Porta Venezia. Sul posto sono intervenuti i medici del 118, allertati da un passante, che hanno constatato lo stato di coma della donna e l'hanno trasportata in codice rosso al Policlinico. Le indagini sono condotte dalla polizia di Stato, al vaglio degli inquirenti anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona. La vittima è Alessandra Galdabini, vicepresidente della Microsys, società di consulenza informatica che progetta e realizza reti. La donna è nel reparto di neurorianimazione, al padiglione Monteggia del Policlinico di Milano, assistita dal marito, dalle sue tre figlie e dalla sorella, accorsi in ospedale. L'imprenditrice, nata a Gallarate, da tempo risiede a Milano. Laureata in matematica, Alessandra Galdabini è anche presidente della società Esprime.

Via: Tg Com
Foto da video Msn

Scontri tra forze dell'ordine e pescatori a Montecitorio: tre feriti

Scontri tra forze dell'ordine e manifestanti fuori della Camera dei deputati, dove si sono riuniti per protestare alcune centinaia di pescatori. I reparti della Polizia e dei Carabinieri sono intervenuti per interrompere il lancio di numerosi petardi, scagliati sulla piazza dai manifestanti. Individuati i 'lanciatori' le forze dell'ordine si sono fatte spazio tra i manifestanti e li hanno prelevati di forza. A questo punto gli altri manifestanti hanno reagito, cercando di impedire il fermo dei compagni. A quel punto c'è stata una carica, in seguito alla quale alcuni manifestanti sono rimasti contusi. Dopo aver costretto ad arretrare i pescatori di qualche decina di metri e aver formato un cordone, Polizia e Carabinieri sono arretrati di nuovo dietro le catene che delimitano l'accesso a piazza Montecitorio. Sulla piazza è così tornata la calma. Tre i manifestanti rimasti leggermente feriti dopo la carica di polizia e carabinieri. Due di essi sono stati medicati sul posto dal personale del 118. Un terzo e' stato invece prelevato da un'ambulanza dopo qualche minuto. I pescatori, provenienti da diverse parti d'Italia, si sono dati appuntamento ieri mattina in piazza Montecitorio davanti alla Camera dei deputati.

Via: Adnkronos
Foto: ANSA

mercoledì 25 gennaio 2012

Giglio: incidente danneggiato Italia, miracolo trovare dispersi vivi

L'incidente della Costa concordia all'Isola del Giglio ha danneggiato l'Italia. Lo ha detto il presidente e amministratore delegato della Costa Crociere, Pierluigi Foschi, durante l'audizione in Commissione Lavori pubblici del Senato. "Costa crociere da lavoro molto qualificato in Italia", ha detto Foschi rispondendo alle domande dei senatori. L'incidente della Costa concordia "non doveva avvenire e poteva non avvenire", ha aggiunto. La scatola nera della Costa Concordia "non era rotta" la sera del naufragio di fronte all'Isola del Giglio anche se erano stati segnalati "degli inconvenienti". Lo ha detto l'amministratore delegato della Costa Crociere, Pierluigi Foschi. "La scatola nera non era rotta come hanno scritto alcuni giornali - ha detto Foschi - c'era un piccolo inconveniente il 10 sera che l'11 mattina e' stato segnalato dai nostri tecnici alla casa produttrice. Ma lo stato della scatola nera - ha aggiunto - non ha inficiato la registrazione dei dati". "E' ovvio che per il tempo trascorso trovare dispersi in vita sarebbe un miracolo". Lo ha affermato il commissario delegato all'emergenza all'Isola del Giglio, Franco Gabrielli, durante il briefing quotidiano.

Via: AGI

Alda D'Eusanio investita: per giornalista sciolta la prognosi, sta bene

Stava attraversando in una delle strade più trafficate del centro di Roma, Corso Vittorio Emanuele, quando uno scooter l'ha investita e sbattuta a terra. Trasportata in ambulanza in codice rosso, è ricoverata da due giorni in prognosi riservata al

Roma, lotta a criminalità: 47 arresti in 24 ore per spaccio e furti

In 24 ore sono state arrestate a Roma dai carabinieri 47 persone, per reati che vanno dal furto alla rapina, dallo spaccio di droga al riciclaggio. E' il bilancio delle ultime 24 ore di un'azione di controllo svolta dai carabinieri del comando provinciale di Roma, insieme ai militari provenienti dalle compagnie di intervento operativo dei carabinieri, e che sta interessando gran parte dei quartieri romani, con particolare attenzione alle periferie. Gli arresti sono stati eseguiti dalle numerose pattuglie a bordo di moto, auto e a piedi che hanno controllato il territorio di Roma e provincia. Mirati controlli sono stati svolti, e proseguono anche in queste ore, nei quartieri di Tor Marancia, Tor Sapienza, Tor Cervara, Tor Pignattara, Magliana, Aurelio, Bravetta, San Basilio, Casalotti con posti di blocco e verifiche su pregiudicate e sottoposti agli arresti domiciliari. Controllate complessivamente 550 autovetture, identificate 600 persone di cui 120 con precedenti. Durante un controllo eseguito all'interno di un autodemolitore di via Collatina, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato un fucile di provenienza illecita nascosto tra le carcasse delle auto.

Fonte: TMNews
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...