lunedì 23 luglio 2012

Piazza Affari sprofonda: allarme per lo spread a 521, euro ai minimi storici

Borse di Milano a Madrid a precipizio, in un avvio di settimana ad alta tensione dei mercati in Europa. Il differenziale fra Bund e Btp a dieci anni supera una nuova barriera e balza a quota 521 punti. Poco prima delle 12 a Milano il Ftse-Mib è arrivato a cedere
più del 5,10 per cento mentre a Madrid l'Ibex 35 frana del 5,27 per cento. E peggio ancora va ad Atene, che arriva a cedere il 6,25 per cento mentre si rimaterializza lo spettro di una insolvenza sui pagamenti del Paese e una sua possibile uscita dell'euro. A picco l'euro che calando fino a 1,2086 dollari è finito in prossimità dei minimi da due anni sulla valuta americana e sui minimi storici assoluti sullo yen giapponese. Successivamente l'euro ha cercato di arginare i cali riportandosi a 1,2104 dollari. La giornata era iniziata con pesati cali delle piazze asiatiche, Tokyo ha chiuso al meno 1,86 per cento, e si trascina in Europa con un meno 1,60 per cento di Parigi, meno 1,41 per cento di Francoforte e meno 1,57 per cento di Londra. Il tutto mentre aumentano ancora le tensioni sui titoli di Stato dei paesi ritenuti più a rischio nell'area euro. La Grecia "deve restare nell'Eurozona". Lo ha detto un portavoce della Commissione Ue dopo le notizie comparse sulla stampa su una possibile uscita di Atene dall'euro. Lo spread Spagna-Germania ha superato i 640 punti base.

Via: TMNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...