domenica 28 ottobre 2012

Terremoti: secondo ricerca Europa sta lentamente scorrendo sotto Africa

Secondo un recente studio, condotto dal ricercatore Rinus Wortel, l'Europa si sta lentamente spostando sotto l'Africa, creando una nuova zona di subduzione. Il ricercatore presso l'Università di Utrecht ha presentato i risultati al meeting dell'European
Geosciences Union (EGU) 2011. Le zone di subduzione si creano quando, nella collisione tra due placche tettoniche, una inizia a scorrere sotto l'altra, sprofondando fino al mantello terrestre. Per milioni di anni, i due continenti sono stati convergenti con il bordo settentrionale della placca africana che scende lentamente sotto la placca eurasiatica. Tuttavia, la ricerca di Wortel ha mostrato che questo processo sembra essere in stallo e vi sarebbe un cambio dei ruoli. Con questa possibilità di passaggio nei ruoli, gli scienziati mettono in guardia di un aumentato rischio di attività sismica nel Mediterraneo. A causa di questo, e alla luce dei recenti terremoti e tsunami in Giappone, gli scienziati stanno esprimendo preoccupazione sul fatto che i paesi europei non stanno mettendo abbastanza risorse in un sistema di allarme tsunami. Mentre terremoti nella regione del Mediterraneo sono tradizionalmente inferiori a quelle che si trovano nel Pacifico, ne sono stati registrati anche di magnitudo 8. Per maggiori informazioni: http://bit.ly/PYZikI.

Via: Phys Org
Foto: NASA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...