lunedì 31 dicembre 2012

Calevo: pensavo di morire, pizza a domicilio tradisce rapitori - video

L'imprenditore era stato sequestrato il 16 dicembre scorso dopo una rapina nella sua villa di Lerici. Calevo è stato liberato grazie a un'operazione congiunta di Polizia e Carabinieri, coordinati dalla procura distrettuale antimafia di Genova. L'operazione è stata seguita dal prefetto Gaetano Chiusolo, direttore della Dac. La conferma che Andrea Calevo era nell'abitazione alla periferia di Sarzana, è arrivata dall'intercettazione di una "recentissima" conversazione telefonica nella quale il proprietario della casa (il 70enne Pierluigi Destro, ritenuto l'ideatore del sequestro e uno dei tre fermati) ordinava una pizza a domicilio. E' quanto ha spiegato in conferenza stampa il comandante del Ros dei carabinieri Mario Parente. "Nelle ultime ore - ha detto Parente - abbiamo valutato più volte la possibilità di intervenire perchè avevamo delle certezze sull'identità dei responsabili, ma non altrettante sul luogo della detenzione, che era fondamentale. Abbiamo più volte messo sul piano della bilancia le varie opzioni, aspettare in questi casi può essere pericoloso perchè possono crearsi delle situazioni imprevedibili. Il rapporto carceriere-sequestrato può suscitare situazioni che vanno oltre le intenzioni degli stessi criminali ed eravamo in allarme per l'intercettazione di alcune conversazioni".







Via: TMNews
Foto dal video

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...