giovedì 17 luglio 2014

Caserta, arrestato nelle Vele di Scampia latitante da tre anni - video

La sua latitanza è finita dopo tre anni alle Vele di Scampia. Era ricercato dal mese di maggio del 2011, quando evase dagli arresti domiciliari a cui era sottoposto, poiché riconosciuto colpevole del reato di violenza sessuale di gruppo. Si tratta di Franco Michele, 76 anni, di
Castel Volturno, che dovrà scontare una pena di oltre 10 anni e 10 mesi di reclusione. A catturarlo sono stati i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Caserta, coadiuvati dai colleghi del luogo e coordinati dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Per la sua cattura sono stati impiegati circa 25 uomini. L'uomo è stato individuato a Napoli Secondigliano nel quartiere Scampia all'interno di uno degli stabili che costituiscono il cosiddetto complesso delle Vele. Le Vele di Scampia sono un grande progetto di edilizia urbana costruito tra il 1962 e il 1975 nel quartiere Scampia di Napoli. Il complesso fu progettato dall'architetto italiano Franz Di Salvo e faceva parte di un più ampio piano casa che comprendeva anche lo sviluppo di Ponticelli, un quartiere orientale di Napoli. I piani erano forniti di luoghi di ritrovo, campi da gioco e altre strutture. Poco dopo il suo completamento, tuttavia, le condizioni di vita nella zona cominciarono a decadere. Molti appartamenti furono illegalmente occupati da persone rimaste senza casa in seguito al terremoto del 1980.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...