sabato 19 luglio 2014

Migranti: 5.000 recuperati in due giorni, 19 morti su barcone - video

Non basta tutta la flotta di Mare Nostrum, serve l'aiuto di mercantili civili: nelle ultime ore ne sono intervenuti diversi. Ma anche così le forze in campo non sono sufficienti per soccorrere la scia di barconi che continuano a partire dalla Libia verso l'Italia. L'ultimo tragico
sbarco è di poche ore fa con numeri ancora da confermare, ma che parlano di 19 morti e due feriti gravi ricoverati ora a Palermo.  In due giorni circa 5.000 migranti sono stati recuperati nel Canale di Sicilia. Ed il totale del 2014 si avvicina ormai a quota 80 mila. A Lampedusa nei giorni scorsi è stato riaperto il Centro di accoglienza, in via di ristrutturazione. Ora ospita circa 1.300 persone, ma ha una capienza di soli 200 posti. E ci sono anche molte famiglie palestinesi con bimbi sulla nave Etna con 2.186 migranti a bordo, giunta stamattina nel porto di Salerno. Sul fronte politico, la presidente della Camera, Laura Boldrini, invita all'uso di termini appropriati. "In Italia - osserva - si parla di 'emergenza' quando arrivano alcune migliaia di rifugiati e di migranti. Si parla di 'invasione' quando i rifugiati che qui vivono sono 78mila. L'Africa ne ospita circa 14 milioni. Dobbiamo imparare, è proprio all'Africa che dobbiamo guardare quando parliamo di ospitalità, di generosità, di responsabilità". La polizia di Ragusa ha arrestato un tunisino accusato di essere lo scafista dei 250 immigrati giunti ieri mattina.


Fonte: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...