giovedì 3 luglio 2014

Sparatoria a Roma: un commando uccide cassiere di Mokbel - video

Agguato questa mattina a Roma in via Gandolfi, zona Camilluccia. La vittima è un nome illustre delle cronache giudiziarie degli ultimi anni: Silvio Fanella, 41 anni, condannato in primo grado a 9 anni nel processo per il riciclaggio internazionale che ha visto
coinvolti alcuni ex dirigenti delle società Telecom Italia Sparkle e Fastweb, era il "cassiere" del gruppo che faceva riferimento al manager Gennaro Mokbel. Un commando di tre persone ha fatto irruzione nell'appartamento, dove Fanella abitava con la cugina: l'uomo è stato raggiunto da diversi colpi di arma da fuoco, il corpo senza vita è stato poi trovato nell'androne del palazzo. Nella sparatoria è rimasto ferito uno dei tre uomini del commando, Giovanni Battista Ceniti, 29 anni, originario di Genova: abbandonato dai compagni nel cortile dell'abitazione di Fanelli, è stato poi soccorso dal 118 e ricoverato al policlinico Gemelli in gravissime condizioni. Gli investigatori della Squadra mobile di Roma stanno dando la caccia ai due killer fuggiti in auto, una Croma bianca, risultata rubata e ritrovata in Via Premuda, nel quartiere Prati. In base a quanto emerso da una indagine della Procura di Potenza che indagava su alcuni soggetti vicini ad un clan della malavita della zona, alcuni mesi fa tre giovani lucani erano stati reclutati per sequestrare Fanella. Il progetto, come emerso da intercettazioni telefoniche, non era andato in porto.


Fonte: TMNews
Via: La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...