domenica 10 agosto 2014

Afghanistan: attentato sucida contro convoglio Nato, 4 vittime - video

Si avvicina la data del ritiro delle truppe occidentali e in Afghanistan la violenza torna ad aumentare. Un attentatore suicida ha infatti preso di mira un convoglio della Nato in transito a Kabul e nell'attacco hanno perso la vita quattro civili, tra loro anche due bambini. Oltre 35 i feriti rimasti sulla
strada, mentre gli uomini della Nato non sono stati colpiti. Un portavoce dei talebani ha rivendicato l'attacco, mentre l'Afghanistan continua a cercare di darsi un assetto politico dopo le elezioni presidenziali. Sempre sotto il ricatto della violenza politica. Obama ha deciso di concludere l'intervento in Afghanistan entro la fine del 2014, e ritirare tutte le truppe entro il 2016, lasciando sul terreno solo quelle necessarie a difendere l’ambasciata di Kabul. Dopo il ritiro previsto entro la fine del 2014, 9.800 soldati resteranno sul terreno, per completare l’addestramento delle forze locali e condurre operazioni antiterrorismo, impedendo ad Al Qaeda di ristabilire le sue basi. Alla fine del 2015, se i piani procederanno come previsto, Washington intende diminuire di circa la metà le sue forze, che saranno concentrate a Kabul e Bagram. Con il 2016 anche questa presenza residuale finirà, lasciando solo gli uomini necessari a proteggere l'ambasciata americana. Per quella data, anche le operazioni degli alleati Nato si concluderanno, consegnando agli afghani la responsabilità di garantire la sicurezza del proprio Paese.


Fonti: TMNews | La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...