martedì 19 agosto 2014

Messina, truffa e peculato al Comune di Brolo: sette arrestati - video

Uomini dei Comandi Provinciali della Guardia di Finanza e dell'Arma dei Carabinieri hanno dato esecuzione a una ordinanza di custodia cautelare in carcere ed a sei ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di ex amministratori e
responsabili del Comune di Brolo (Messina). Ai destinatari delle misure cautelari vengono contestati i delitti di falso materiale ed ideologico in atti pubblici, di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e peculato per aver distratto a proprio favore somme di denaro dalle casse del Comune di Brolo, con riguardo alle annualità 2011, 2012 e 2013. Il provvedimento in questione è stato emesso dal Gip del Tribunale di Patti, su richiesta della locale Procura, a seguito di indagini avviate nei primi mesi del 2013. Il ragioniere capo del Comune di Brolo, Carmelo Arasi, e l'ex sindaco Salvatore Messina sono tra le sette persone raggiunte da provvedimento di custodia cautelare emesso dalla Procura di Patti nell'ambito dell'inchiesta sui "mutui fantasma" a Brolo. Arasi, ritenuto la mente della truffa, si trova in carcere. Ai domiciliari, oltre all'ex sindaco Messina, anche Rossella Arasi, Santina Caranna, Antonella Campo, Giusy Di Leo e Costantino Maniaci. Inoltre, tre misure di divieto di dimora sono state emesse nei confronti dell'ex vicesindaco del Comune di Brolo e di due dipendenti comunali.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...