domenica 24 agosto 2014

Terrorismo, allerta dei servizi segreti per bombe in latte per neonati

Esplosivo nascosto nel latte per neonati, da far esplodere in volo sugli aerei in partenza dagli aeroporti italiani. E' la minaccia, contenuta in una riservata della cosiddetta Noa (Nota operativa di allertamento) della Polaria, che ha alzato le misure di
sicurezza negli scali più a rischio. L'allerta si basa su informazioni dei servizi d'intelligence di altri Paesi dell'Ue, degli Stati Uniti e di Israele. "Gruppi terroristici - si legge nel documento riportato da Il Tempo - potrebbero adottare un nuovo metodo per occultare ai controlli di sicurezza materiale esplosivo da introdurre a bordo di aeromobili". In sostanza i terroristi potrebbero utilizzare "scatole di latte per neonati riempite con un composto di ammonio, zucchero in polvere, cloridrato di potassio e di zolfo, nonché un apparecchio elettronico (cellulare, radio, ecc) con funzione di detonatore". I componenti della bomba, sostiene ancora la nota riservata, "potrebbero essere suddivisi tra più soggetti per essere assemblati a bordo del velivolo scelto come obiettivo". Per questo si richiede al personale negli scali aeroportuali "la massima attenzione durante i controlli di passeggeri in partenza, dei bagagli e delle merci, onde garantire il massimo scrupolo operativo". Nel 2006 le autorità britanniche sventarono un complotto terroristico che intendeva lanciare un'ondata di attentati sugli aerei in volo tra Gran Bretagna e Stati Uniti. I cospiratori - scrisse il Nyt - avevano pianificato di utilizzare liquidi in bottiglie di bevande, nel bagaglio a mano, per combinare un cocktail esplosivo a bordo di voli sopra l'Atlantico. Negli Stati Uniti, i funzionari federali impedirono ai passeggeri di trasportare eventuali liquidi, gel o lozioni su aerei, fatta eccezione per il latte o succo di frutta per i bambini e medicine. Personale delle compagnie aeree insisterono comunque che i genitori gustassero il latte per neonati prima che fosse portato sugli aerei.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...