martedì 9 settembre 2014

Caso marò, India non si opporrà al rientro in Italia di Latorre - video

Qualche spiraglio nella crisi dei marò trattenuti in India da due anni. Il governo di Dehli ha annunciato che non si opporrà al rientro in Italia per motivi di salute di Massimiliano Latorre. La Corte suprema indiana ha esaminato l'istanza di rimpatrio presentata dai
legali del militare, la settimana scorsa ricoverato per un attacco ischemico, chiedendo al governo un parere in vista dell'udienza del 12 settembre. "Se la corte concederà il permesso di andare a casa per motivi di salute, noi non ci opporremo" ha affermato il governo indiano agevolando la strada ad un rientro in Italia per motivi di salute del marò Massimiliano Latorre, bloccato in India assieme al collega Salvatore Girone dal febbraio 2012 con l'accusa di avere ucciso due pescatori mentre partecipavano a una missione anti-pirateria a bordo della petroliera Enrica Lexie, al largo delle acque dello Stato indiano meridionale del Kerala. Nel frattempo la Corte Suprema Indiana ha concesso l'esenzione dall'obbligo di firma Massimiliano Latorre. Il comandante Umberto Vitelli non ha mai rilasciato a qualsivoglia autorità alcuna dichiarazione in cui ha detto di avere visto armi o persone armate". Pio Schiano, dg della Fratelli D'Amato Dolphin Tanker, armatrice della Enrica Lexie, dopo notizie di stampa indiana su presunte pressioni dei marò sul capitano della petroliera, smentisce la notizia.


Fonte: TMNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...