mercoledì 10 settembre 2014

Omicidio Fanella, altri due fermati: ex Nar e un suo complice - video

Il caso dell'omicidio della Camilluccia giunge ad un punto di svolta. La polizia di Roma ha fermato due persone ritenute responsabili dell'omicidio di Silvio Fanella, il "cassiere" di Gennaro Mokbel ucciso a colpi d'arma da fuoco il 3 luglio nella sua abitazione a
Roma. I due avrebbero fatto parte del commando che ha eseguito il tentativo di sequestro concluso con l'omicidio. I due fermati sono Egidio Giuliani, un'ex militante dei Nuclei armati rivoluzionari e Giuseppe La Rosa, anche lui appartenente ad ambienti di estrema destra. Giuliani stato pedinato e bloccato in zona Prati a Roma. Larosa, invece è stato fermato in un appartamento di Novara. I due si erano conosciuti proprio nel capoluogo piemontese nell'ambito di una cooperativa per il recupero di ex detenuti. Sale a 3 quindi il numero dei responsabili dell'omicidio. Un terzo componente infatti, Giovanbattista Ceniti, rimasto ferito nell'agguato, è già in carcere. Le indagini sono ancora in corso e gli inquirenti non escludono la presenza di ulteriori complici o mandanti. Ad incastrare i due le tracce lasciate sul luogo del delitto ma anche i contatti con Ceniti, rilevati attraverso l'analisi della sim del suo telefonino. "Siamo soddisfatti perchè abbiamo ricostruito tutta la dinamica. Abbiamo dato un volto e un nome a quelli che hanno operato e fatto quel giorno nell'abitaziuone del Fanella. Abbiamo ricostruito (...)".

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...