sabato 6 settembre 2014

Truffa all'Inps da 1,8 mln: 517 falsi braccianti nella sibaritide - video

Un milione e 800mila euro è l'ammontare della truffa, ai danni dell'Inps, messa in piedi da uno pseudo imprenditore agricolo della Sibaritide. La cifra comprende indennità agricole illeggittimamente erogate e contributi Inps dovuti e non versati. A scoprire la frode gli uomini
della Guardia di Finanza di Sibari, coordinati dalla Procura della Repubblica di Castrovillari. Durante le indagini è emerso che l'imprenditore dal 2017 al 2013 avrebbe denunciato  all'Inps, attraverso falsi documenti come contratti di fitto o comodato di terreni, l'utilizzo di  517 braccianti per 40.000 giornate lavorative, che avrebbero percepito illegalmente le indennità di disoccupazione, malattia e maternità. L'indagine ha messo in luce dunque il modus operandi di questo imprenditore, che attraverso i documenti falsi è riuscito ad ottenere fondi necessari alla copertura delle spese per gli stipendi e in contributi dei 517 lavoratori mai assunti. In particolare, l'uomo ha presentato false dichiarazioni dei redditi, ottenendo così le indennità pert 431 disoccupati nel campo dell'agricoltura, 352 risarcimenti per malattia, 31 per maternità e 18 per congedo parentale, il tutto per un importo complessivo di circa un milione e 400mila euro. Inoltre, gli accertamenti condotti hanno consentito di appurare che l'azienda agricola, per il periodo al 2007 al 2012, ha omesso di versare nelle casse dello Stato i relativi contributi [...]

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...