venerdì 14 novembre 2014

Maltempo: Seveso rientrato a Milano, Lambro rimane elevato - video

Cascate d'acqua sulle scale e atrio allagato alla stazione ferroviaria Garibaldi di Milano per l'esondazione del fiume Seveso. Sono i danni provocati dalla perturbazione che ha colpito l'Italia e che ieri ha causato altri due morti in Piemonte e in Lombardia.
Nella notte precipitazioni meno intense nel varesotto, dove è esondato il Lago Maggiore. A Monza ancora monitorato il Lambro, mentre a Milano la situazione sta tornando verso la normalità. La viabilità in zona Niguarda è libera, come quella in viale Sarca, il sottopassaggio delle Ferrovie dello Stato in zona nord è in fase di liberazione. Critica anche la situazione sul Lago d'Orta, dove il paese più colpito dai danni del maltempo è Pella, nel Novarese. Ieri una frana ad Alzo di Pella si è abbattuta su una abitazione, senza conseguenze drammatiche. Tuttavia una cinquantina di persone hanno passato la notte fuori casa, da parenti o in albergo. Non lontano da Ivrea un masso è invece caduto su una strada provinciale, isolando il paese di Robordone. Sotto osservazione anche il livello del Po. In diverse località tra il Piacentino e il Mantovano è stato superato il livello 2 e nelle prime ore di domani sarà possibile il superamento del livello 3. In Emilia, a Piacenza, a causa del pericolo di esondazione del torrente Riello, è stato chiuso un tratto della Tangenziale sud in entrambe le direzioni.


Vie: ANSA | RaiNews24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...