lunedì 17 novembre 2014

Napoli, bomba davanti alla Deutsche Bank: poteva esplodere - video

Poteva esplodere l'ordigno con circa un chilo di esplosivo davanti alla filiale della Deutsche Bank a Napoli, nel quartiere Vomero. Gli artificieri hanno distrutto la bomba e accertato che la miccia era stata accesa e poi si è spenta, forse cadendo sullo zerbino bagnato dalla pioggia, nel
momento in cui la guardia giurata ha alzato la saracinesca, all'apertura dell'istituto di credito di via Mascagni. Secondo le prime indagini dei carabinieri, l'obiettivo era di far esplodere lo sportello bancomat. Al contrario, l'ipotesi di un attentato da parte di anarchici o movimenti è considerata meno attendibile, anche perchè non ci sono state rivendicazioni. Gli investigatori hanno acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza. La zona, molto popolosa, è stata completamente isolata e interdetto al passaggio di auto e pedoni. Gli artificieri hanno distrutto l'involucro con un cannoncino ad acqua. Secondo gli artificieri dei carabinieri si trattava di un "ordigno rudimentale, improvvisato" di forma cilindrica, lungo 25 centimetri e con un diametro di otto. La miccia, lunga circa 70 centimetri, era accesa alla punta ma si è poi spenta, forse a causa dell'umidità. L'esplosivo era del genere utilizzato nelle cave. Se l'ordigno fosse scoppiato avrebbe provocato certamente danni all'edificio che ospita la banca; impossibile prevedere se ci sarebbero state conseguenze sulle persone. 


Fonte: ANSA
Via: La Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...