sabato 8 novembre 2014

Roma conta i danni del maltempo, cedimento delle mura a Porta Pia

A Roma si contano i danni del maltempo. Oltre agli allagamenti in diverse zone della città e di alcuni sottopassi, che hanno causato innumerevoli disagi per il traffico e i cittadini, e la chiusura di fermate della metro per infiltrazioni, è crollato un simbolo della città: un
tratto delle mura Aureliane a Porta Pia. Alcuni mattoni e pezzi di intonaco si sono staccati dal muro laterale in direzione di via XX Settembre e l'area è stata transennata, con gli operai al lavoro per mettere in sicurezza la parte danneggiata. A cedere per la pioggia abbondante è stato anche un altro simbolo di Roma, il leccio del quartiere Alberone, che ha dato il nome al quartiere. L'albero è stato rimosso dopo aver dato cenni di cedimento e aver ferito lievemente due persone. Ma a Roma tutte le mura che circondano e percorrono la città sono a rischio. Nel marzo scorso, a cedere al tempo e alle piogge era stato un tratto perimetrale delle mura nei pressi di Porta San Sebastiano. Appena un mese prima, era accaduto nella Villa dei Sette Bassi, un sito archeologico nel parco dell'Appia Antica in zona Capannelle. E in passato, le antiche mura che costeggiano viale del Policlinico e un tratto significativo di mura, a San Lorenzo. Nel 2001, inoltre, vicino a Porta Ardeatina, per una pioggia di primavera, crollò un tratto di dodici metri. Risulta pressoché regolare il traffico aereo negli aeroporti di Fiumicino e Ciampino.


Fonte: AskaNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...