lunedì 1 dicembre 2014

Botti illegali: maxi sequestro di 1,8 tonnellate nel napoletano - video

I Carabinieri della Compagnia di Giuliano in Campania hanno tratto in arresto per fabbricazione e commercio abusivo e per detenzione illegale di materiale esplodente e di genere vietato un 58enne, (B. L. le iniziali), residente a Mugnano di Napoli, già noto alle forze dell'ordine. Nel corso di
perquisizione in un locale nella sua disponibilità l'uomo è stato trovato in possesso di ben 30mila artifizi non convenzionali, 20.700 dei quali con etichetta "cobra", 17mila micce per giochi pirotecnici, 7 batterie "napoletane", 3 ordigni a base di polvere pirica e 2 ordigni artigianali, i cosiddetti "colpi scuri". Tra il materiale sequestrato, pronto per essere venduto, ben 1.800 etichette riportanti il logo "cobra" e una macchinetta per il confezionamento dei maxi petardi. Il materiale, ben 1.800 chilogrammi, era illegalmente detenuto e destinato all'uso durante le feste di fine anno. Per la classificazione e il trasporto in sicurezza sono intervenuti gli Artificieri Antisabotaggio dei Carabinieri di Napoli. Con l'approssimarsi delle feste di fine anno si verifica il maggior numero di incidenti, talvolta mortali, provocati dall'abitudine di accendere petardi e fuochi d'artificio anche illegali. Per contenere il numero di vittime di questo tipo di incidenti, ogni anno l'Arma dei Carabinieri promuove una campagna di sensibilizzazione e informazione rivolta soprattutto ai più giovani, ma non solo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...