giovedì 11 dicembre 2014

Frosinone, prof uccisa dopo tentato stupro: omicida confessa - video

E' stata uccisa, forse dopo un tentativo di violenza sessuale, e poi gettata in una cava. Gilberta Palleschi, l'insegnante di 57 anni scomparsa da Sora quaranta giorni fa mentre faceva jogging in località San Martino. Il suo corpo è stato trovato dai Carabinieri nelle
campagne di Campoli Appenino, vicino Sora, ad una ventina di chilometri dal luogo della scomparsa. Poco dopo è arrivata la notizia del fermo di un muratore originario di Sora che avrebbe confessato l'omicidio. Sarebbe stato lui stesso a far ritrovare il corpo della donna, aggredita per un tentativo di violenza e, alla sua reazione, colpita con calci e pugni e poi finita con un colpo di pietra in testa. Secondo una prima ricostruzione, fatta dai Carabinieri sulla base dei riscontri d'indagine e delle dichiarazioni del muratore, Gilberta Palleschi avrebbe reagito all'aggressione a sfondo sessuale determinando la violenta reazione del muratore. Questi l'avrebbe prima tramortita con pugni e calci alla testa sul luogo dell'aggressione, quindi l'avrebbe caricata su un'auto, poi portata alla cava dove l'ha finita colpendola con una pietra in testa. Il giorno dopo, sempre secondo la ricostruzione, il muratore sarebbe tornato alla cava dove avrebbe tentato di avere un rapporto sessuale con il cadavere. Il muratore fermato è accusato di omicidio, occultamento e vilipendio cadavere.


Fonte: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...