mercoledì 10 dicembre 2014

'Ndrangheta: smantellata cosca a Reggio Calabria, 25 arresti - video

La Polizia di Stato di Reggio Calabria, al termine di un complessa attività investigativa, ha eseguito 25 decreti di fermo di indiziato di delitto emessi dalla locale Procura della Repubblica, nei confronti di esponenti della potente cosca di 'ndrangheta dei Tegano,
operante nel capoluogo reggino, accusati, a vario titolo, di associazione a delinquere di stampo mafioso, favoreggiamento personale e procurata inosservanza di pena, aggravati dalla modalità mafiosa. L'operazione, denominata "Il Padrino", ha consentito di ricostruire l'organigramma della cosca e di acquisire elementi aggiornati in ordine alle innumerevoli attività illecite gestite dalla citata consorteria mafiosa. I 25 fermati sono accusati, tra l'altro, di avere favorito la latitanza del boss Giovanni Tegano, arrestato il 26 aprile 2010 dopo 17 anni di latitanza. Tegano, uno degli elementi più in vista della 'ndrangheta, era stato sorpreso dagli agenti della Squadra mobile e dello Sco in una villetta in località Perretti di Reggio Calabria ed aveva cercato di nascondersi in una stanza buia. L'uomo, 74 anni, era inserito nell'elenco dei trenta latitanti più pericolosi e dal 1995 erano state diramate le ricerche in campo internazionale. Tegano deve scontare una condanna all'ergastolo ed è ritenuto uno dei protagonisti della guerra di mafia di Reggio Calabria che, tra il 1985 ed il 1991, provocò oltre seicento morti.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...