martedì 17 febbraio 2015

Libia, l'Egitto diffonde le immagini dei raid anti Isis: 50 morti - video

I raid egiziani contro l'Isis in Libia. Il Cairo ha diffuso le immagini degli attacchi in risposta all'uccisione di 21 copti egiziani da parte delle milizie jihadiste dello Stato Islamico. Nei raid almeno cinquanta persone sono state uccise. Gli aerei egiziani insieme a quelli libici hanno colpito obiettivi
dell'Isis nel Paese, comprese basi e depositi di armi. Dopo la diffusione del video che mostra la decapitazione di 21 egiziani di religione cristiano-copta da parte di jihadisti, il presidente egiziano al-Sisi aveva avvertito che il suo Paese si sarebbe riservato "il diritto di reagire in modo e nel momento adeguato". E così è stato. La Chiesa copta ortodossa aveva affermato di avere fiducia nelle autorità egiziane affinché venissero puniti i "criminali" e inflitta loro la "giusta punizione". Nel frattempo, l'aviazione dell'esercito libico che fa capo al generale in pensione Khalifah Haftar, ha compiuto a sua volta raid contro postazioni dell'Isis nella città di Sirte, espugnata dagli uomini del Califfato di Abu Bakr al Baghdadi. Anche il comandante dell'aviazione militare Moqer al Qarrushi ha sottolineato che le operazioni si stanno svolgendo in coordinamento con l'aviazione egiziana, entrata in azione con 4 caccia. E almeno 35 cittadini egiziani sono stati rapiti in Libia dopo l'inizio dei raid dell'Egitto nelle zone controllate dall'Isis e da Anbsar al Sharia. I sequestrati sarebbero in gran parte lavoratori agricoli.


Fonte: AskaNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...