mercoledì 11 marzo 2015

Foggia: rubavano nei caveau e rapinavano blindati, 16 arresti - video

La Polizia di Stato pugliese ha eseguito due misure cautelari a carico di 16 persone per reati di associazione per delinquere, furto, ricettazione, rapina e detenzione illegale di armi da guerra. Delle 16 misure cautelari, 10 sono arresti in carcere, quattro ai
domiciliari e 2 obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria. L'operazione "Goldfinger" è l'epilogo di due indagini distinte, una svolta dalla Squadra mobile di Foggia, l'altra in collaborazione con gli omologhi uffici di Bari e Lecce, entrambe con la supervisione dello Sco di Roma. La prima inchiesta ha fatto luce sull'attività di un'organizzazione criminale specializzata in furti ai caveau. Tra i colpi contestati alla banda anche l'assalto al Banco di Napoli nel marzo 2012 che fruttò un bottino da 15 milioni di euro. Altri 5 soggetti risultano indagati in stato di libertà. La seconda indagine ha portato all'arresto degli appartenenti a un gruppo criminale, composto da pregiudicati baresi e foggiani, dedito ad assalti a furgoni portavalori. Tra i destinatari del provvedimento restrittivo figura un pericoloso pregiudicato romano, esperto nel violare anche i sistemi di allarme più complicati, contiguo in passato alla banda della Magliana e coinvolto nel clamoroso furto al caveau del Palazzo di Giustizia di Roma, compiuto nel luglio 1999, insieme a Massimo Carminati. Altri 3 componenti del gruppo erano stati già arrestati nel gennaio 2014.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...