giovedì 12 marzo 2015

Isis: bambino uccide prigioniero ritenuto una spia del Mossad - video

Un video postato dai miliziani Isis, mostra un bambino di circa 12 anni che uccide con un proiettile alla testa Muhammad Ismail, 19 anni, un arabo israeliano accusato di essere una spia del Mossad. Accanto ai due c'è anche un adulto, che in francese
lancia minacce agli ebrei e a Israele. Il filmato, montato in diverse parti con la grafica di un videogioco, dura 13 minuti e il bambino dice di essere stato incoraggiato ad uccidere dal padre e dal fratello maggiore. Ismail, con la tuta arancione, è costretto a una lunga confessione che ricostruisce il suo presunto arruolamento nel Mossad. Il messaggio contiene anche altri nomi di presunte spie dei servizi israeliani. Egli è poi mostrato in ginocchio in un campo vuoto, di fronte alla telecamera. Nel video Musallam sembra essere molto calmo, nonostante stia per essere ucciso. Il bambino compie l'esecuzione con una pistola Glock calibro 9, guardando direttamente in faccia Musallam. Dopo il primo proiettile in fronte, finisce il prigioniero con quattro colpi a terra. La famiglia di Mohammad Ismahil ha già negato in passato che il figlio facesse parte del Mossad, raccontando che era partito per unirsi ai miliziani del sedicente Stato islamico, senza avvertire i parenti delle sue reali intenzioni. È possibile che il ragazzo sia stato messo in carcere dopo avere tentato la fuga dai territori controllati dal gruppo islamista.



Fonte: AGI
Via: Il Post

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...