lunedì 9 marzo 2015

'Ndrangheta: sequestro 10 mln beni a imprenditori a Genova - video

La Direzione Investigativa Antimafia di Genova, in collaborazione con personale della Polizia di Stato di Savona, ha eseguito un sequestro preventivo di beni aziendali del valore di circa 10 milioni di euro, riconducibili ai fratelli Pietro, Francesco e Donato Fotia e nei
confronti di Giuseppe Criaco e Remo Casanova. Il provvedimento riguarda tre imprese, la "Scavoter Srl", la "Pdf Srl" e la "Seleni Srl", tutte impegnate nella realizzazione di appalti pubblici, opere edili e movimento terra. Gli indagati sono accusati del delitto di intestazione fittizia di beni. L'indagine ha preso spunto dai numerosi monitoraggi agli appalti condotti dalla Dia di Genova, svolti per verificare se, nella realizzazione di opere pubbliche, ricorrono tentativi di infiltrazione da parte della criminalità organizzata di tipo mafioso. Le investigazioni hanno accertato rilevanti condotte illecite nelle aggiudicazioni di alcuni appalti da parte del gruppo malavitoso, capeggiato da Pietro Fotia, amministratore occulto delle società sequestrate, legato da rapporti di parentela con appartenenti alla cosca 'ndranghetista dei "Bruzzaniti-Morabito-Palamara" (Reggio Calabria), egemone nell'area del mandamento jonico e con importanti propaggini nel nord Italia. Tra i lavori che i soggetti avevano cercato di aggiudicarsi, anche alcune opere commissionate dalla Bicocca di Milano.


Fonte: AdnKronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...