mercoledì 22 aprile 2015

Immigrazione, sbarchi non si arrestano: salvati 750 migranti - video

Non si arresta l'ondata di sbarchi nelle coste del Mediterraneo. All'indomani dell'ennesima tragedia in mare che ha provocato diverse centinaia di morti nel Canale di Sicilia, la Guardia Costiera continua nelle sue attività di soccorso. L'ultima
riguarda l'intervento della
Nave Fiorillo a uno dei sei gommoni soccorsi: nelle operazioni sono state salvate complessivamente 638 persone. Altri 112 migranti sono stati soccorsi e fatti sbarcare mercoledì 22 aprile sull'Isola di Lampedusa. I migranti, tutti uomini, navigavano a bordo di un gommone in precarie condizioni di galleggiabilità, verso le coste italiane, quando sono stati avvistati da un elicottero in organico ad unità della Marina militare in pattugliamento nell'area. Su coordinamento del Centro Nazionale di Soccorso della Guardia Costiera a Roma, sul punto è stata inviata la Cp 904 nave Fiorillo, che ha tratto in salvo tutti gli occupanti del gommone, successivamente affondato. Intanto sono state fermate oltre 600 persone dirette in Italia negli ultimi tre giorni. Di questi settanta africani sono stati arrestati a Tripoli mentre erano in attesa dei trafficanti che li avrebbero stipati su un barcone diretto a Lampedusa. Altri barconi, uno con 250 persone da Senegal, Ghana e Etiopia ed di altri Paesi africani sono state bloccate poco lontano dalle coste libiche negli ultimi tre giorni.


Fonte: AskaNews

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...