lunedì 20 aprile 2015

Mafia, sequestro beni per 2,5 mln a imprenditore di Augusta - video

La Direzione Investigativa Antimafia di Catania ha eseguito un decreto di sequestro beni per un valore di 2,5 milioni di euro nei confronti di Francesco Pasqua, imprenditore di 55 anni originario di Augusta (Sr) operante nel settore del movimento terra e del
trasporto merci conto terzi. Il provvedimento, finalizzato alla successiva confisca dei beni, è stato emesso dal Tribunale di Siracusa, a seguito della proposta di applicazione di misura di prevenzione personale e patrimoniale formulata dal direttore della Dia, in sinergia con la Procura Distrettuale Antimafia. Nel mese di febbraio 2014 Francesco Pasqua è stato tratto in arresto, dal  Centro operativo di Catania, nell'ambito dell'operazione "Prato Verde", poiché gravemente indiziato del delitto di associazione per delinquere di stampo mafioso, per far parte, unitamente ad altri soggetti, dell'associazione criminale "Cappello" ed in particolare del  cosiddetto gruppo del "Carateddu", diretto da Orazio Privitera e Sebastiano Lo Giudice. Gli accertamenti patrimoniali svolti dalla Dia nei confronti dell'imprenditore, estesi anche al suo nucleo familiare, hanno portato al sequestro di un'azienda di movimento terra e trasporti, terreni, 2 ville, 2 appartamenti e un magazzino nel territorio di Augusta e Scordia, autovetture, autocarri, conti correnti e altri rapporti finanziari per un valore complessivo di oltre 2,5 milioni di euro.


Fonte: Stretto Web
Via: AdnKronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...