venerdì 3 aprile 2015

Sicilia, sequestrato sistema del Muos nella riserva di Niscemi - video

Il sequestro è stato disposto per violazione del vincolo paesaggistico di inedificabilità assoluta presente in una riserva naturale al quale sono sottoposte anche le costruzioni di carattere militare. Il provvedimento è già stato notificato al comandante del
contingente militare statunitense presente nella base di Sigonella. L'esecuzione è del nucleo di polizia giudiziaria della Polizia municipale della Procura di Caltagirone. Sull'esito della vicenda, esprime un plauso il sindaco di Caltagirone Nicola Bonanno che vede nel provvedimento un evento che rende giustizia alle ragioni del territorio e della sua battaglia, portata avanti con coraggio e determinazione. Ed in merito al sequestro dell'impianto Muos, interviene anche Legambiente dichiarando: "Adesso la mobilitazione deve proseguire fino allo smantellamento totale del sistema radaristico, per la smilitarizzazione della Sicilia, a partire da Sigonella. Occorre restituire i territori e i loro beni alle popolazioni e alla promozione della loro fruizione sociale e naturale". Da Sigonella l'ufficio stampa Nas della marina Usa fa sapere di "prendere atto della decisione della Procura" ribadendo che "ogni nostra azione avviene nel pieno rispetto della normativa italiana" e "augurando una rapida risoluzione del contenzioso per garantire un efficace sistema di comunicazione finalizzato alla difesa".


Fonte: Agrigento TV

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...