domenica 10 maggio 2015

Tumori: ministero Salute, con mammografie 25% mortalità in meno

La mortalità si riduce del 25% per le donne che si sottopongono alla mammografia, pratica attaccata Sabato da Beppe Grillo. E' il dato riportato sul suo sito dal ministero della Salute, che cita uno studio del Journal of medical screening su tutta Europa. Dallo stesso
studio si evince che per ogni 1.000 donne tra i 50 e i 69 anni che si sottopongono regolarmente allo screening vengono salvate mediamente tra le 7 e le 9 vite. Il tumore della mammella, ricorda il ministero, è la neoplasia più frequente nelle donne, tanto che rappresenta oltre 1/4 di tutte le diagnosi tumorali femminili. In Italia si stima che colpisca circa 37.000 donne ogni anno. Negli ultimi decenni si è registrato un costante aumento di frequenza di diagnosi, accompagnata, però, da una riduzione della mortalità. Ciò è stato possibile anche grazie alla sempre più ampia diffusione della diagnosi precoce, che ha permesso di aumentare il numero di tumori identificati ai primi stadi di sviluppo della malattia, quando il trattamento ha maggiori probabilità di essere efficace e meno invasivo. Lo screening per la diagnosi precoce del tumore mammario si rivolge alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni e si esegue con una mammografia ogni 2 anni.  In alcune Regioni si sta sperimentando l'efficacia in una fascia di età più ampia, quella compresa tra i 45 e i 74 anni (con una periodicità annuale nelle donne sotto ai 50 anni). La mammografia è un esame radiologico della mammella, efficace per identificare precocemente i tumori del seno, in quanto consente di identificare i noduli, anche di piccolo dimensioni, non ancora percepibili al tatto. I programmi organizzati di screening prevedono che l'esame venga eseguito visualizzando la mammella sia dall'alto verso il basso che lateralmente. Una maggiore accuratezza nella diagnosi viene ottenuta dalla valutazione della mammografia effettuata separatamente da 2 medici radiologi.

Fonte: AGI
Via: Ministero della Salute

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...