venerdì 10 luglio 2015

Caserta, camorra dietro gli appalti a Villa di Briano: 7 arresti - video

Il Nucleo investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Caserta, coordinato dalla Dda di Napoli, ha eseguito l'arresto di 7 persone ritenute affiliate al clan "dei Casalesi fazione Iovine". Gli indagati sono accusati a vario titolo di associazione mafiosa,
turbativa d'asta, abuso d'ufficio, estorsione, truffa, incendio doloso, corruzione, concussione e peculato, reati aggravati dal metodo mafioso. Coinvolti anche imprenditori e amministratori pubblici del Comune di Villa di Briano, in provincia di Caserta. L'indagine partita nel 2008 e conclusasi nel 2014 si è avvalsa di intercettazioni telefoniche ed ambientali oltre alle dichiarazioni di Antonio Iovine, sin dal 1998 a capo del clan dei casalesi insieme con Michele Zagaria, a cui si sono aggiunte quelle di Giacomo Caterino e Massimiliano Caterino. Tra le persone arrestate figura il fratello del sindaco di Villa di Briano, ritenuto il "braccio di Iovine" a Villa di Briano, il cugino dell'ex boss Renato Caterino, titolare di un'impresa dell'alto Casertano. Lo stesso sindaco è indagato in stato di libertà. Nell'ordinanza il Gip evidenzia anche come nel territorio di Villa di Briano Antonio Iovine, leader incontrastato del clan, rappresentasse con la sua influenza criminale un vero e proprio sistema che poteva fare e disfare a proprio piacimento, grazie all'adesione a questo sistema di imprenditori compiacenti ed amministrazione comunale.



Fonte: Interno18
Via: RaiNews24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...