giovedì 2 luglio 2015

Usa, caccia F-35 abbattuto durante scontro simulato da F-16 - video

L'F-35 non è ancora in grado di abbattere l'F-16 o eludere un attacco diretto. A gennaio un F-35 di Lockheed Martin è stato "abbattuto" da un F-16 in un cosiddetto "dogfight" sull'oceano Pacifico vicino alla base Edwards in California. L'F-35 si è rivelato troppo
lento rispetto al più manegevole F-16. Nel test, si voleva verificare le capacità di sopravvivenza dell'F-35 (di cui l'Italia e co-partner con Finmeccanica e che intende ordinarne 90 esemplari) in uno scontro a distanza ravvicinata tra i 3mila e i 10mila metri di quota in cui entrambi i piloti hanno cercato di farsi fuori, senza usare armi vere. Secondo il rapporto di 5 pagine del pilota dell'F-35 il jet si è dimostrato "completamente inadatto al combattimento ravvicinato". Il pilota, spiega l'AGI, ha riferito che l'F-35 ha "problemi aerodinamici incluso un insufficiente rateo di beccheggio" rivelando che il caccia è "troppo ingombrante per evitare di farsi colpire". Il pilota si è anche lamentato del casco da 500mila dollari che permette di avere una visuale a 360 gradi. Il casco si è rivelato "troppo ingombrante per muoversi agilmente nell'abitacolo", consentendo all'F-16 di avvicinarsi da "ore sei" senza essere notato.  Ma la Us Air Force sostiene che in uno scontro simulato tra una squadriglia di quattro F-16 contro altrettanti F-35, quest'ultimi hanno vinto grazie ai loro sensori, armi e alla tecnologia stealth.


Fonte: AGI
Via: Daily Mail

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...