giovedì 9 luglio 2015

Usa: Wall Street in tilt, bloccati anche server di Wsj e United - video

Borsa ferma a New York per quello che al momento viene definito un "problema tecnico", ma c'è chi sospetta che si tratti di un maxi-attacco di hacker. Dopo oltre un'ora e mezza di blocco, le autorità borsistiche non erano in grado di indicare i tempi per una ripresa
degli scambi. Non si era mai verificata un'interruzione così lunga. La Sec, l'agenzia che verifica la correttezza delle operazioni di Wall Street, ha fatto sapere che sta monitorando la situazione. Anche il presidente Barack Obama sta seguendo la situazione. Oltre ai computer del Nyse, si sono fermati anche i server del Wall Street Journal, e un paio d'ore prima lo stesso problema lo aveva avuto la United Airlines. La decisione di sospendere gli scambi ha fatto temere il peggio, perchè a fermarsi è stato il "Big Board". A cercare di rassicurare e stemperare la paura è anche il segretario alla Sicurezza Nazionale, Jeh Johnson: ''I problemi al Nyse e a United non sono legati'' afferma, aggiungendo che le difficoltà sperimentate dal Nyse non sono il risultato di un'azione dolosa. Poi arriva la parola ufficiale della Casa Bianca: pur mantenendo alta la guardia, quanto accaduto al Nyse non è un cyberattacco. Ma lo stop del Nyse è destinato a far discutere. L'eccessiva dipendenza dalla tecnologia rende - secondo alcuni osservatori - il sistema finanziario americano vulnerabile.



Fonte: EuroNews
Via: RaiNews24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...