giovedì 24 settembre 2015

Sanità, tagli per 208 esami e prestazioni: medici pronti allo sciopero

I sindacati dei medici alzano gli scudi contro il provvedimento allo studio del ministero della Salute per tagliare gli esami "inutili" prevedendo anche una sanzione pecuniaria per i camici bianchi in caso di prescrizioni inappropriate: all'indomani dell'incontro con il ministro
Beatrice Lorenzin per confrontarsi sul documento, i camici bianchi annunciano dunque l'intenzione di andare verso lo sciopero nazionale, mentre il ministro difende le misure in preparazione precisando che non si tratta di una "caccia al medico" e che le sanzioni sono previste solo in casi provati. Sono 208 le prestazioni e gli esami che finiscono sotto "stretta osservazione" del ministero della Salute che sta preparando un decreto per garantire l'"appropriatezza" delle prestazioni sanitarie, al fine di evitare esami e viste inutili che costano ogni anno al Servizio sanitario nazionale circa 13 miliardi di euro. Sotto la lente del ministero ci sono l'estrazione e la ricostruzione dei denti, la radiologia diagnostica comprendente risonanze e tomografie, ma anche le prestazioni di laboratorio come l'esame del colesterolo alla medicina nucleare e gli esami di genetica. Il documento provvisorio, consegnato ai sindacati medici dal ministro Beatrice Lorenzin, "infoltisce" la lista degli esami "sorvegliati speciali" rispetto alla prima bozza resa nota dai sindacati prima della pausa estiva e che indicava 180 prestazioni.

Fonte: La Stampa
Via: Rainews24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...