sabato 19 settembre 2015

Sbarchi, soccorsi al largo delle coste libiche 4.343 migranti in 24 ore

Nelle ultime 24 ore sono 4.343 i migranti complessivamente tratti in salvo nel corso di 20 distinte operazioni di soccorso, a largo delle coste libiche, coordinate dalla Centrale operativa della Guardia costiera a Roma. I migranti si trovavano a bordo di 12
gommoni e 8 barconi. In particolare, 1.137 migranti, a bordo di due barconi, sono stati salvati dalla Cp 940 Nave Dattilo della Guardia Costiera. Cp 906 Nave Corsi ha tratto in salvo 379 migranti a bordo di tre gommoni, e da uno di questi ha recuperato il cadavere di una donna. La nave Bourbon Argos di "Medici senza frontiere" ha tratto in salvo 877 migranti che viaggiavano a bordo di due barconi e due gommoni. Altre 301 persone a bordo di tre gommoni sono state salvate dalla nave Phoenix del Moas. Su un gommone è intervenuta Nave Vega della Marina militare italiana, soccorrendo 99 migranti. Un mercantile e' stato dirottato dalla Centrale operativa della Guardia costiera e ha tratto in salvo 228 persone a bordo di due gommoni, poi trasbordate su Nave Vega. Hanno partecipato ai soccorsi anche due unità militari inserite nel dispositivo Eunavformed: un'unità tedesca ha tratto in salvo 380 persone che viaggiavano a bordo di un gommone e di un barcone, mentre una nave inglese ha salvato 370 persone da un barcone, e le ha successivamente trasbordate sull'unità tedesca. Le motovedette Cp 312 e Cp 324 della Guardia Costiera hanno tratto in salvo 130 persone da un gommone. Su un altro barcone sono intervenute la nave croata Mohrovicic del dispositivo Triton e un'unità della Guardia di finanza, salvando rispettivamente 282 e 160 migranti. Ai 4.343 migranti salvati nelle operazioni elencate si aggiungono altre 335 persone salvate dalla nave Siem Pilot in un'operazione coordinata dalla Grecia: ad esse sarà assegnato un porto di sbarco in Italia.

Fonte: AGI

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...