domenica 13 settembre 2015

Ungheria, muro anti-migranti quasi pronto: utilizzati detenuti - video

Il muro anti migranti è quasi pronto. L'Ungheria ha annunciato che i lavori per la realizzazione della frontiera col filo spinato al confine con la Serbia si concluderà la prossima settimana. Lo scopo dichiarato è quello di bloccare il flusso crescente di migranti
lungo la cosiddetta "rotta dei Balcani" verso l'Europa occidentale. Per finire di costruire il muro al confine con la Serbia, vengono utilizzati anche detenuti. Lo ha constatato l'inviato ANSA a Rozske: sono almeno 50, scortati da polizia e militari armati di Ak-47, e piazzano filo spinato e reti metalliche. L'area di Roszke è uno dei principali punti di passaggio in Ungheria. Intanto le ferrovie ungheresi hanno cominciato i lavori per la costruzione di una "porta" lungo i binari della linea tra Subotica (Serbia) e Szeged (Seghedino, Ungheria), una sorta di barriera per le migliaia di migranti e profughi che passano illegalmente il confine fra i due Paesi, lungo la ferrovia per evitare il muro metallico alla frontiera. Seguire i binari inoltre serve ai migranti a non sbagliare strada e orientamento nella Marcia verso nord. La "porta", destinata a bloccare il flusso di migranti, dovrebbe essere pronta entro lunedì. Martedì 15 settembre è prevista l'entrata in vigore in Ungheria delle nuove norme in fatto di immigrazione, con l'arresto di chi entrerà illegalmente nel Paese e condanne fino a tre anni di carcere.



Fonte: ANSA
Via: AskaNews
Immagini: AFP

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...