sabato 3 ottobre 2015

Kunduz, Nato bombarda per errore ospedale di Msf: 19 morti - video

Un ospedale di Medici senza frontiere (Msf) a Kunduz, nel nord dell'Afghanistan, è stato colpito per errore durante un raid aereo della Nato, che ha gravemente danneggiato la struttura e provocato la morte di 12 operatori dell'associazione e 7
pazienti. Altre 37 persone risultano ferite, molte sono disperse. Le forze americane hanno fatto sapere che un raid aereo potrebbe avere provocato danni collaterali ad una struttura medica vicina. Mentre Kabul sostiene che nell'ospedale si nascondevano 10-15 terroristi, tutti uccisi. Al momento del bombardamento erano 105 le persone ricoverate nella struttura e oltre 80 sanitari tra nazionali e internazionali di Msf erano presenti nell'ospedale. Il bombardamento sull'ospedale, ha riferito Msf, è continuato per più di 30 minuti da quando gli ufficiali militari americani e afghani, a Kabul e Washington, ne sono stati informati. Msf ha chiesto urgentemente chiarezza per capire esattamente cosa sia successo e come sia potuto accadere un evento di questa gravità. Msf ha chiarito inoltre che tutte le parti in conflitto, comprese Kabul e Washington, erano perfettamente informate della posizione esatta delle strutture Msf. Kunduz, strategica città settentrionale occupata dai talebani, è teatro in questi giorni di una grossa controffensiva dell'esercito di Kabul, appoggiata dalle forze Usa.



Fonte: RaiNews24
Via: Medici SF

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...