domenica 18 ottobre 2015

Vaccini, Aifa: urgente approvare nuovo Piano nazionale prevenzione

Il rischio che tornino malattie "dimenticate" come la difterite o che le morti per morbillo non siano più l'eccezione è altissimo. L'allarme, lanciato dall'Iss, è stato subito raccolto anche dall'Aifa e dai pediatri. Oltre che dalle campagne di sensibilizzazione,
affermano, la "riscossa" dei vaccini passa per l'approvazione del Pnv da parte delle Regioni. "La copertura vaccinale nel nostro Paese - rileva Walter Ricciardi, neopresidente dell'Iss - è al limite della soglia di sicurezza e diventa ormai improcrastinabile l'approvazione del nuovo Piano Nazionale per la Prevenzione Vaccinale proposto da Ministero della Salute, Consiglio Superiore di Sanità, Istituto Superiore di Sanità ed Agenzia Italiana del Farmaco al Tavolo di coordinamento per la prevenzione delle Regioni italiane". Secondo i dati sono scese al di sotto del 95% le vaccinazioni per poliomielite, tetano, difterite ed epatite B e la percentuale scende ulteriormente per le vaccinazioni contro il morbillo, la parotite e la rosolia che raggiunge una copertura dell'86%, in calo di oltre il 4% in appena un anno. Le conseguenze sono per tutta la collettività. "Se non si ha più la cosiddetta immunità di gregge - ricorda l'esperto - aumenta il rischio che bambini non vaccinati si ammalino, che si verifichino epidemie importanti, che malattie per anni cancellate non siano riconosciute e trattate in tempo".

Via: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...