mercoledì 30 dicembre 2015

Pescara, pesce e cibo deteriorato: sequestrate 10 tonnellate - video

I Nas di Pescara, coordinati dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, hanno sequestrato e distrutto oltre 10 tonnellate di alimenti. In particolare, nel corso di ispezioni svolte in tutta la Regione Abruzzo, congiuntamente al Nucleo di Polizia Marittima della
Guardia Costiera di Pescara, presso un centro di distribuzione di prodotti ittici del chietino, i militari hanno sequestrato 1.600 kg di gamberi rosa poiché privi di documentazione idonea ad attestarne la tracciabilità. In uno stabilimento, sito nell'alto teramano, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro circa 10.000 kg di prodotti ittici poiché privi di ogni indicazione circa l'identificazione di specie, partita e origine. In un'altro, anch'esso in provincia di Teramo, con l'ausilio del Servizio Veterinario della locale Asl, sono stati avviati a distruzione circa 120 kg di polpo poiché sottoposti ad una procedura di congelamento non idonea. Il valore complessivo dei prodotti ittici sottoposti a sequestro ammonta a circa 100mila euro. Nel pescarese una ditta aveva imbustato pane, pizze e dolci freschi con etichette riportanti date di produzione posticipate. Oltre 1.000 i cesti di prodotti già preimballati, pronti per essere distribuiti a numerosi supermercati, sono stati sequestrati per un valore commerciale di circa 5 mila euro. Il titolare dell'attività è stato denunciato per il reato di frode in commercio.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...