giovedì 3 dicembre 2015

San Bernardino, strage al centro disabili: 14 morti e uccisi due killer

Sono stati uccisi in uno scontro a fuoco con la Polizia di San Bernardino in California i due killer autori della sparatoria ad una festa organizzata in una sala del centro disabili dove 14 persone hanno perso la vita e 17 sono rimaste ferite. I due sono sono stati identificati
come Syed Razmin Farook, 28enne cittadino americano di origine araba, e Tashfeen Malik, la moglie di 27 anni conosciuta online e incontrata e sposata in Arabia Saudita. I due killer erano armati con fucili d'assalto ed esplosivi ("pipe bombs", ordigni rudimentali ma letali formati da tubi di metallo imbottiti di esplosivo). Dopo il massacro all'Inland Regional Center si sono dati alla fuga su un Suv nero. Poco dopo la Polizia lo ha intercettato e ha aperto il fuoco crivellando il veicolo di colpi. Un agente è rimasto leggermente ferito nel conflitto a fuoco con i due. Una terza persona, che è stata vista scappare vicino all'auto, è stata fermata ma non è chiaro se è coinvolta nella strage. La sparatoria è avvenuta presso l'auditorium del centro nel quale era in corso un pranzo natalizio organizzato dal County Health Department, il dipartimento sanitario per il quale Farook era ispettore. Testimoni avrebbero raccontato di un alterco tra Syed e alcuni partecipanti. Si sarebbe quindi allontanato, tornando poco dopo insieme alla moglie, calato in una tuta militare nera e armato. Ha sparato per 30 secondi, fermandosi solo per ricaricare. Farook e Malik erano sposati da circa due anni e hanno una figlia di sei mesi. L'Fbi non esclude la pista del terrorismo, anche se è troppo presto per trarre delle conclusioni. Quello di San Bernardino è il peggior massacro dopo la strage alla scuola elementare Sandy Hook del 14 dicembre 2012.

Vie: AGI | RaiNews24
Immagine: KABC

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...