lunedì 8 febbraio 2016

Brindisi, assalto a portavalori con armi da guerra: bottino di 3,6 mln

Un assalto ad un furgone portavalori è stato compiuto sulla statale 379 Bari-Brindisi, all'altezza della zona industriale di Fasano. Secondo quanto ricostruito, un commando formato da numerosi uomini armati di kalashnikov è entrato in azione intorno alle 13,30
a bordo di quattro auto, una Ford Focus, un fuoristrada Land Rover, una Bmw e una Fiat 500 L.  La banda ha bloccato la carreggiata sud disponendo sull'asfalto una catena chiodata per poi entrare in azione poco dopo al passaggio di due mezzi della Cosmopol. Illese le guardie giurate che erano a bordo dei portavalori. I malviventi hanno avvicinato il mezzo a bordo del quale viaggiavano tre vigilantes, seguito da due guardie giurate su un mezzo identico con funzione di scorta che però non conteneva denaro, tagliando la strada. Un uomo ha sparato una raffica di colpi di kalashnikov dalla Focus: un proiettile ha colpito lo pneumatico anteriore destro del blindato con il bottino, mandando in frantumi anche un finestrino, finché il conducente non è stato costretto a fermarsi. Mentre uno dei banditi puntava il fucile contro le guardie giurate, un altro apriva un varco sul tetto del furgone armato di fiamma ossidrica e metteva mani al bottino, quantificato in 3 milioni 600mila euro. Il sistema di sicurezza schiuma block non sarebbe entrato in funzione. Dopo aver svaligiato l'automezzo, i rapinatori sono fuggiti a bordo di due auto. Sul posto sono giunti i Carabinieri, la Polizia e la Guardia di finanza, oltre ad un'ambulanza del 118. La zona è stata sorvolata anche da alcuni elicotteri, ma nessuna traccia dei malviventi. Le auto usate dai banditi sono state ritrovate nei pressi di un cavalcavia. Una aveva un lampeggiante simile a quello usato dalle forze dell'ordine.

Immagine: Tgcom24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...