lunedì 1 febbraio 2016

Parigi, ministro lancia allarme a Lampedusa: rischio Isis tra migranti

L'Europa è in serio pericolo, i combattenti dello Stato Islamico possono raggiungere l'Italia a bordo dei barconi. I miliziani dell'Isis che si possono nascondere tra i migranti che viaggiano dalla Libia a Lampedusa rappresentano un "grande rischio" per
l'Europa. Lo ha dichiarato il ministro della Difesa francese Jean-Yves Le Drian alla tv. Le Drian ha detto che c'è il bisogno "urgente" di una soluzione politica in Libia dove "Daesh si sta stabilendo... la Libia mi preoccupa dal settembre 2014. Sono lì, a trecento chilometri dalla costa europea, e si stanno espandendo". L'ipotesi che l'Isis utilizzi i barconi dei migranti per trasportare miliziani in Europa è stata più volte evocata negli ultimi mesi. Le Drian, sottolineando che Lampedusa è a 350 chilometri dalle coste della Libia, ha osservato che "quando sul Mediterraneo c'è bel tempo, c'è il rischio che (i miliziani dell'Isis) possano fare la traversata, mescolandosi ai migranti. E' un grande rischio" . "Tutti sono consapevoli del pericolo che il conflitto in Siria ed Iraq, dove stiamo vedendo alcuni risultati positivi, si trasferisca in un nuovo conflitto in Libia", ha aggiunto, ribadendo che la soluzione politica "è il solo modo di sradicare il problema". "Ci deve essere un governo di unità nazionale. C'è un serio processo politico in corso, sostenuto dal Consiglio di sicurezza dell'Onu. E' urgente", ha concluso. Secondo quanto riporta l'Adnkronos, l'esecutivo di concordia nazionale libico del premier designato Fayez al-Serraj non ha ottenuto la fiducia della Camera dei Rappresentanti libica, il Parlamento di Tobruk riconosciuto dalla comunità internazionale. Il Parlamento di Tobruk "ha votato contro la fiducia", riferisce Press Solidarity, secondo cui hanno "votato contro 89 membri su 104".

Fonte: ANSA
Via: ADNKronos

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...