venerdì 5 febbraio 2016

Roma, sequestrate 85 ton di olive al solfato di rame: 19 denunciati

Il Corpo Forestale dello Stato ha sequestrato in tutta Italia, oltre 85 tonnellate di olive colorate con solfato di rame, denunciate 19 persone ed effettuate 26 comunicazioni di notizia di reato. L'operazione "Olive Verniciate" svolta dagli agenti della Forestale ha
portato in totale 66 controlli e 39 campionamenti. Gli indagati sono accusati di impiego fraudolento di additivi non consentiti, vendita di alimenti non genuini come genuini, detenzione per il commercio, in modo doloso, di sostanze destinate all'alimentazione pericolose per la salute pubblica. Sono state inoltre elevate sanzioni amministrative per un importo di diverse migliaia di euro. Pensando di trovare un maggior favore da parte dei consumatori, alcuni produttori hanno fatto ampio ricorso a due coloranti di origine vegetale, l'E140 e l'E141, a base di clorofilla o di suoi derivati rameici. Tali coloranti, atossici, sono tuttavia banditi dalle olive e da svariati anni gli organi di controllo vigilano affinché le olive verdi da mensa commercializzate ne siano esenti. Per poter eludere tale sorveglianza, recentemente sono state messe a punto delle nuove tipologie di frodi, per cui, al posto dei coloranti a base di clorofilla, le olive vengono immerse in soluzioni concentrate a base di solfato di rame, ossia vengono "verniciate", per conferire una colorazione verde intensa, anche in presenza di olive raccolte nell'annata precedente e, dunque, caratterizzate da una colorazione estremamente sbiadita. L'efficacia della frode è garantita da fatto che, di norma, il solfato di rame non viene impiegato quale colorante, anche a fronte della sua tossicità, e che pertanto non viene ricercato nelle normali analisi di laboratorio eseguite dagli organi di controllo.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...