martedì 22 marzo 2016

Bruxelles, attacchi rivendicati da Isis in aeroporto e metro: 35 morti

Bruxelles sotto attacco terroristico. Tre esplosioni questa mattina hanno investito l'aeroporto di Bruxelles e una stazione della metropolitana situata nei pressi delle istituzioni Ue. Al momento il bilancio delle vittime è di almeno 35 morti (19 all'aeroporto di Zaventem e 16 alla
stazione di Maelbeek). I feriti sono in tutto 230, di cui parecchi in gravi condizioni. Al momento non risultano italiani coinvolti. Due ordigni sono esplosi alle 8 nella sale partenza del terminal A vicino al banco dell'American Airlines. Almeno una esplosione è stata causata da un kamikaze. La Polizia, ha evacuato lo scalo e interrotto i collegamenti ferroviari. Testimoni hanno raccontano di aver sentito degli spari prima delle esplosioni e di aver udito delle grida in arabo. Verso le 9:20 altri tre ordigni sono esplosi nella metropolitana, alla fermata di Maelbeek e un quarto alla fermata Schumann. Tre ordigni inesplosi ed un kalashnikov sono trovati nello scalo e il livello di allerta è stato innalzato a livello 4, il massimo. Gli artificieri hanno fatto brillare un pacco sospetto nel cuore della capitale belga a Rue de la Loi. Il governo belga ha ufficializzato la matrice terroristica delle esplosioni. Bruxelles è stata blindata per il timore di nuovi attacchi coordinati e diverse perquisizioni sono in corso nella regione. Lo Stato islamico (Isis) ha rivendicato gli attentati tramite il social network Telegram. A seguito delle esplosioni verificatesi a Bruxelles, Alitalia ha cancellato tutti i voli odierni da e per Bruxelles. L'aeroporto della capitale belga resterà chiuso fino a nuove indicazioni. Gli attacchi seguono di poco più di 48 ore la cattura di Salah Abdeslam il decimo uomo del commando della strage del 13 novembre a Parigi che causò 132 morti. La Procura belga aveva lanciato l'allarme per nuovi attentati.

Vie: Agi | Ansa
Immagine: France24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...