martedì 19 aprile 2016

Berlino: allarme attacchi sulle spiagge italiane, ma 007 smentiscono

Terroristi del'Isis sarebbero pronti a compiere attacchi sulle spiagge italiane, spagnole e francesi. Secondo il quotidiano tedesco Bild, l'intelligence italiana avrebbe informato quella tedesca, citando una credibile fonte africana. Sedicenti terroristi dello
Stato islamico, travestiti da venditori ambulanti, potrebbero utilizzare una tecnica già collaudata negli attacchi ai resort in Tunisia. La minaccia, continua il quotidiano, verrebbe da Boko Haram, gruppo terrorista nigeriano alleato dell'Isis. Il "concreto piano" di attacco prevede spari sulla folla dei bagnanti con armi automatiche, attacchi suicidi ed esplosivi nascosti sotto la sabbia. Ma fonti dell'intelligence italiana smentiscono ad AskaNews la notizia diffusa questa mattina dal Bild e si valuta come "destituita di fondamento", oltre a sottolineare di non aver inviato alcuna informazione in merito alla possibilità che islamici travestiti da ambulanti possano farsi esplodere sulle spiagge europee. Dal Belgio, tuttavia, arriva una seconda segnalazione: l'Isis ha inviato nuovi combattenti in Europa. L'organismo preposto all'analisi del rischio terroristico (Ocam) ha quindi deciso di mantenere a tre, su una scala che arriva fino a 4, il livello di allerta nel Paese. La settimana scorsa, Giornale e Libero, avevano già lanciato l'allarme circa la possibilità che i terroristi del Daesh potessero utilizzare i "vucumprà" per attacchi kamikaze. Il falso allarme tedesco sui kamikaze dell'Isis pronti a farsi esplodere sulle spiagge rischia di costare all'Italia 35,7 miliardi di euro, mettendo in ginocchio il settore turistico proprio mentre si annunciavano previsioni molto positive in vista della stagione estiva. A denunciarlo è la Coldiretti dopo la notizia diffusa dal giornale Bild secondo la quale gli islamisti avrebbero pianificando delle azioni terroristiche sulle spiagge europee.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...