martedì 19 aprile 2016

Genova, sversamento petrolio in torrenti: sequestro impianto - video

I Vigili del fuoco hanno concluso il lavoro per ridurre i danni ambientali causati dallo sversamento di petrolio avvenuto domenica sera alla Iplom, in località Fegino, nell'entroterra genovese. Da una condotta del deposito Iplom è fuoriuscito del petrolio
riversandosi nei rii Pianego e Fegino e da quest'ultimo nel Polcevera. I Vigili del fuoco hanno avviato tempestive azioni di schiumatura e posizionamento di "panne" aventi la funzione di barriera. Secondo la Iplom, la fuoriuscita è avvenuta a seguito della rottura di una tubazione interrata dell'oleodotto che collega la raffineria di Busalla. l'incidente è successo mentre era in corso il trasferimento di greggio da una nave nel Porto Petroli di Multedo. Verificato un calo di pressione il pompaggio è stato immediatamente interrotto ed è stato attivato il piano di emergenza. L'impianto della Iplom è stato sequestrato dalla Procura di Genova dopo che il Pm ha aperto un'indagine a carico di ignoti per disastro colposo. Le indagini sono state affidate all'Arpal che ha incaricato dieci tecnici per stabilire le cause dell'incidente e verificare il danno ambientale che lo sversamento ha procurato. Intanto la Capitaneria di Porto di Genova ha diffidato, ai sensi della legge sulla difesa del mare, la società Iplom a rimediare all'inquinamento marino provocato e a rimuoverne, a proprie spese, tutte le conseguenze.



Via: ANSA

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...