sabato 23 luglio 2016

Roma, soccorsi 2.150 migranti al largo delle coste libiche: 22 morti

Sono complessivamente circa 2.150 i migranti tratti in salvo nelle scorse ore, nello Stretto di Sicilia, nel corso di 18 distinte operazioni di soccorso coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera di Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei
Trasporti. In particolare, le operazioni hanno interessato 16 gommoni e 2 barconi ove si trovavano i migranti tratti in salvo, e alle stesse hanno preso parte Nave Fiorillo Cp904 della Guardia Costiera, nonché unità della Marina Militare, unità operanti nei dispositivi Frontex e Eunavformed, e unità delle Ong Moas e Sea Watch. E' arrivata a Trapani la nave Aquarius di Sos Mediterranee e Medici senza frontiere con a bordo 209 migranti e le salme di 22 persone, tra cui 21 giovani donne. Erano stati recuperati la sera di mercoledì al largo della Libia, da un gommone. La Procura di Trapani ha aperto un fascicolo d'inchiesta sui fatti. Sono quasi tremila i migranti morti finora nel Mediterraneo nel 2016, mentre almeno 250.000 sono riusciti a raggiungere le coste europee, ha reso noto l'Organizzazione Mondiale per le Migrazioni (Oim). I morti nel Mediterraneo fino a oggi sono circa 2.977: il 56 percento in più rispetto ai 1.906 dell'anno scorso (al 30 luglio). A giugno gli arrivi in Italia di migranti provenienti dal Nord Africa sono aumentati del 24 percento rispetto al mese precedente e le persone arrivate sono circa 22.500. È quanto riferisce l'agenzia Frontex, precisando che la maggior parte dei profughi arrivati sulle coste italiane proviene da Nigeria, Eritrea e Sudan. Su base annuale la cifra degli arrivi in Italia coincide con quella dell'anno scorso, mentre il numero degli arrivi in Grecia dalla Turchia a giugno 2016 è stato del 95 percento più basso rispetto allo stesso periodo del 2015.

Fonte: AskaNews
Via: Regioni

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...