mercoledì 19 ottobre 2016

Treviso, commando assalta portavalori con mitra e chiodi sulla A27

Una banda di malviventi ha assalito un furgone portavalori della Civis lungo l'autostrada A27, tra i caselli di Treviso Sud e Treviso Nord, senza però riuscire a portare via la refurtiva grazie all'entrata in funzione dell'allarme schiumogeno. Erano da poco passate le 18,30
quando il commando, composto da almeno 5 persone, si è fatto largo seminando di chiodi entrambe le corsie dell'autostrada veneta e minacciando le Guardie giurate con dei mitra. L'assalto è iniziato mettendo fuori uso il furgone che scortava il blindato della Civis permettendo ai banditi di concentrarsi sul veicolo che trasportava il denaro, quantificabile in oltre 3 milioni di euro. Per assicurarsi la copertura si sono finti uomini delle forze dell'ordine minacciando poi con le armi l'autista di un tir e costringendolo a porsi di traverso in direzione nord dell'autostrada e a consegnare le chiavi del suo mezzo. L'azione, studiata con metodi paramilitari, come affermano gli stessi agenti della Polstrada, ha provocato il ferimento leggero di due guardie giurate a bordo del blindato. Qualche ferito leggero anche a causa dei piccoli tamponamenti provocati proprio dalle forature degli pneumatici. I malviventi, fuggiti a bordo di una Porche Panamera e di una Land Rover, sono usciti dall'autostrada a Treviso Sud e hanno abbandonato le auto in località Olmi, salendo su altre vetture "pulite". Complessivamente sono cinque, oltre al tir, le vetture utilizzate dal commando per mettere a segno il colpo. Chiuso il tratto autostradale tra Treviso Nord e Treviso Sud in entrambe le direzioni, con inevitabili disagi per il traffico. La caccia agli assalitori che, secondo testimoni parlavano sia in italiano che una lingua dell'est Europa, è estesa in tutto il Veneto.

Fonti: La Stampa | RaiNews24
Foto: SkyTG24

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...