martedì 15 novembre 2016

Latina, appalti pubblici falsati e turbativa d'asta: 16 arresti - video

I Carabinieri hanno eseguito 16 ordinanze di custodia cautelare (otto in carcere e altrettante ai domiciliari), emesse dal Gip del Tribunale di Latina su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di altrettanti soggetti accusati, a vario titolo, di associazione per
delinquere, turbativa d'asta, falso ideologico, truffa ai danni dello Stato, turbata libertà degli incanti, reati urbanistici, abuso d'ufficio, truffa aggravata, induzione indebita a dare o promettere utilità e altro. L'inchiesta, durata tre anni e avviata dopo una interrogazione parlamentare in cui venivano ipotizzate presunte irregolarità nella gestione della piscina comunale, conta nel complesso oltre 50 indagati. Si tratta di politici ex amministratori, funzionari e dirigenti di Latina, oltre a imprenditori. L'operazione, denominata "Olimpia", condotta dai Carabinieri del Comando Provinciale di Latina, ha messo in luce un "sistema" per l'assegnazione di appalti pubblici, grazie al quale i funzionari del Comune laziale favorivano gli imprenditori locali, commettendo reati contro la pubblica amministrazione, finalizzati a consentire un'illecita spartizione di ripetuti affidamenti alle stesse ditte di appalti mediante artificiosi frazionamenti della spesa. L'indagine si riferisce a un periodo compreso tra il 2009 e il 2015 e riguarda un totale di 152 appalti sospetti per un valore complessivo di 2,4 milioni di euro.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...