venerdì 2 dicembre 2016

Pavia, stop allarme per rogo in raffineria Eni: verifica su ambiente

I Vigili del fuoco hanno domato in serata, assieme alle squadre dell'Eni, l'incendio divampato ieri pomeriggio alla raffineria di Sannazzaro de Burgundi (Pavia). Al momento, i Pompieri stanno intervenendo ancora per il "raffreddamento" degli
impianti interessati dall'incendio, che sono a temperatura elevatissima. Non si registrano danni alle persone, solo due addetti lievemente intossicati, e l'unico allarme in costante monitoraggio è ambientale. Il rogo è scoppiato all'interno della zona denominata Cantiere Est 2 della raffineria. Dall'impianto si è innalzata una colonna di fumo nero visibile a decine di chilometri di distanza. La zona è lontana da centri abitati, ma il Comune di Sannazzaro aveva invitato i cittadini a restare in casa. Oggi le scuole resteranno chiuse per precauzione. L'Eni conferma che alle ore 7:50 è stato comunicato il "cessato allarme" di raffineria. Tutto il personale diretto e indiretto è entratio nella raffineria per le quotidiane attività. L'accesso all'impianto Est è limitato al personale operativo e di sicurezza che, insieme ai Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale, sta operando per completare le attività di raffreddamento dell'impianto dove permane, in una zona circoscritta e sotto controllo, una residua combustione finalizzata a gestire in sicurezza i prodotti gassosi ancora presenti nelle linee dell'impianto interessate dall'evento. L'Eni spiega che le cause dell'incendio saranno accertate di concerto con le autorità competenti. I sistemi di sicurezza sono stati attivati con estrema tempestività, hanno funzionato correttamente e garantito salvaguardia e incolumità delle persone. Secondo quanto risulta dai primi rilievi dell'Arpa e della Asl, non vi sono nell'aria concentrazioni importanti di inquinanti.

Fonte: Eni
Via: Ansa
Foto: YouTube

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...