mercoledì 21 dicembre 2016

Roma: terrorismo, controlli rafforzati e stop a eventi pubblici insicuri

Dopo la strage avvenuta a Berlino, anche l'Italia alza le misure di sicurezza per affrontare l'emergenza terrorismo. Sebbene nel nostro Paese non sussista uno specifico allarme, si teme che cittadini riuniti per le festività possano diventare obiettivo dei
terroristi che usano veicoli come armi improprie, applicando le tecniche del terrorismo veicolare. Così il Viminale ha diffuso una direttiva che autorizza prefetti e questori ad annullare gli eventi pubblici che non presentino requisiti di sicurezza costituiti anche da misure di protezione "passive". Il ministro dell'Interno, Marco Minniti, a seguito dei recenti episodi verificatisi in campo internazionale, ha presieduto ieri mattina al Viminale il Comitato di Analisi Strategica Antiterrorismo (Casa) al quale hanno partecipato i vertici nazionali delle Forze di Polizia e dei servizi di Intelligence. Così una nota del Viminale. Nel corso della riunione si è concordato di tenere alto il livello di attenzione intensificando le misure di vigilanza e di sicurezza a protezione degli obiettivi ritenuti più a rischio. Su indicazione del ministro Minniti, è stata diramata una direttiva a tutti i Prefetti e Questori con la quale viene chiesto di rafforzare i controlli nelle aree di maggiore afflusso di persone in occasione dello svolgimento di eventi o cerimonie previste per le prossime festività natalizie nonché verso luoghi che notoriamente registrano particolare afflusso di visitatori. Infine, su richiesta del ministro Minniti, il Casa sarà riunito in seduta permanente mentre i prefetti convocheranno, in ambito provinciale, riunioni del Comitato per l'ordine e la sicurezza per valutare eventuali segnali di rischio, conclude la nota. In particolare, ci sarà un incremento dei controlli ma anche potranno essere piazzati ostacoli fissi in grado di fermare camion di grandi dimensioni.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...