martedì 21 marzo 2017

Agrigento, ultraleggero urta cavi e si schianta sulla strada: un morto

Un aereo ultraleggero è precipitato intorno alle 9.30 di martedì sulla strada statale 640, al chilometro 14, nel territorio tra Agrigento e Favara. Nell'incidente è morto il pilota, un 55enne originario di Campofranco (Caltanissetta). Sul posto sono giunti i soccorritori e
le forze dell'ordine. L'aereo, modello Tecnam ultra 2000 Rg, utilizzato in passato dalla Guardia Costiera ausiliaria, era stato acquistato dall'uomo. Secondo il racconto di un testimone l'ultraleggero, che stava volando a bassa quota per effettuare delle riprese televisive, a un certo punto è finito contro i cavi ad alta tensione di un elettrodotto precipitando poi sulla Ss 640 che attualmente è chiusa al traffico per i lavori di raddoppio della carreggiata. Il testimone, un poliziotto, ha subito cercato di soccorrere il pilota, rimanendo anche leggermente ferito a un braccio, ma per il 55enne non c'era più nulla da fare. Il pilota è morto sul colpo. Sul posto oltre ai Carabinieri, la Polizia stradale e i Vigili del fuoco è atterrato un elicottero del 118. Dopo un intervento di raffreddamento del velivolo operato dai pompieri, l'ultraleggero è stato rimorchiato ed è stato posto sotto sequestro. L'aereo non possedeva scatola nera. La salma del pilota è stata portata all'obitorio del cimitero di Favara. L'uomo era un ex dipendente di Anas e avrebbe continuato a collaborare con l'Ente nazionale per le strade per questa tipologia di lavoro. La Procura della Repubblica di Agrigento ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti. Le indagini serviranno ad accertare la dinamica dell'incidente e capire chi ha autorizzato l'uomo con il velivolo di proprietà a sorvolare il tratto di strada di prossima apertura per filmare i lavori.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...