martedì 6 giugno 2017

Dubai, sei paesi arabi rompono relazioni con Qatar: aiuta terrorismo

Egitto, Arabia Saudita, Emirati Arabi , Bahrain e Yemen hanno annunciato lo stop dei rapporti diplomatici col Qatar. La mossa delle cinque nazioni arabe approfondisce la divisione tra i paesi del Golfo per il sostegno qatariota ai gruppi islamici. Nel
comunicato dell'Arabia saudita si afferma che il Qatar "sostiene e protegge numerosi gruppi terroristici che minano a destabilizzare la regione, come i Fratelli musulmani, l'Isis e al Qaida". Inoltre il Qatar "diffonde tramite i suoi media la visione e i progetti di questi gruppi, sostiene le attività di gruppi appoggiati dall'Iran nella regione saudita di Qatif e in Bahrain. Il Bahrein accusa il Qatar per "il sostegno alle attività terroristiche armate e i finanziamenti legati a gruppi iraniani" I paesi del Golfo hanno anche annunciato di voler tagliare il traffico aereo e marittimo verso il Qatar, nazione ricca di gas e che ospiterà i Mondiali di calcio del 2022. L'Arabia Saudita, gli Emirati arabi uniti (Eau) e il Bahrein hanno decretato l'espulsione di tutti i cittadini qatarini, dando loro 14 giorni per partire. Lo riferisce la televisione saudita satellitare Al Arabiya. I governi di questi tre Paesi hanno inoltre ordinato ai loro cittadini che si trovano in Qatar di passaggio o come residenti di lasciare il Paese. Oltre ad annunciare la rottura delle relazioni diplomatiche con Doha, le autorità saudite e del Golfo hanno chiuso le sedi della tv Al Jazeera. Il canale satellitare del Qatar è ritenuto il vero "braccio armato" della propaganda dell'Emirato della famiglia Al Thani: in realtà al Jazeera con le sue trasmissioni satellitari viste ovunque anche nella versione inglese è stata la più grande novità mediatica nel mondo arabo-musulmano di questi ultimi vent'anni. Una crisi analoga avvenne anche all'inizio del 2014.

Fonte: AnsaMed

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...